Cultura & Spettacoli

Una "prima astigiana" per la scrittrice Silvia Castelli

Scritto da Redazione Giovedì, 20 Feb 2020 - 0 Commenti

La vita di Marta appare come un'immersione libera nelle profondità umane, del sentire, dell'amore. Dettagli che stimolano il viaggio, un viaggio fantastico e tangibile. Luoghi ed intrecci di vite, sentimenti ed emozioni. Questo racconto, che tocca le molteplici sfumature dell'essere, invita il lettore ad una escursione nel sentire coraggioso della vita. 

Silvia Castelli, un'ispirata voce poetica, continua, con successo il suo discorso con il pubblico astigiano e non, con un libro di narrazione: La vita di Marta, una storia di coraggio, amore e resilienza, presentato sabato scorso alla libreria Alberi d'Acqua di Asti, davanti ad un folto pubblico interessato ed attento.

Alla "prima" astigiana la partecipazione del giornalista Matteo Barbero e brani del musicista compositore Mauro Vozza in chiusura dell'agape letteraria.

Silvia Castelli, è già conosciuta nella sfera della poesia e narrazione in quanto ha presentato con successo una raccolta di poesie a Montechiaro d'Asti, suo paese natio con "Rosso Blu, dagli abissi al cielo", in occasione della vigilia di Montechiaro al Palio di Asti, nella sede del comitato nel 2018 e riproposto alla fine dello stesso anno ad Oulux nella biblioteca civica.

La vita di Marta che ha presentato ad Asti, appare come una storia di coraggio di vita vissuta, nella capacità di far fronte in maniera positiva ad eventi non previsti e, di riorganizzare la propria vita senza fuggire dalle avversità..e di avere la forza di ricominciare...

e.rebaudengo