Cronaca

Scoperta a Dogliani un'avviata attività di spaccio: agli arresti domiciliari un 61 enne

Scritto da Redazione Giovedì, 27 Ago 2020 - 0 Commenti

Nella sua abitazione di Dogliani rinvenuti 32 grammi di cocaina, 2 grammi di hashish e la somma contante di 3.000 euro suddivisa in banconote da 50 euro.

Nel cuneese i Carabinieri delle Stazioni di Dogliani e Murazzano hanno tratto in arresto un doglianese per il reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Nella tarda serata del 20 agosto i militari sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo, un italiano di 61 anni, ove erano stati segnalati dei dissidi tra persone.

Una volta sul posto, in virtù della situazione rilevata, i Carabinieri hanno ritenuto opportuno approfondire il controllo, eseguendo una perquisizione domiciliare nel corso della quale hanno rinvenuto 32 grammi di cocaina, 2 grammi di hashish e la somma contante di 3.000 euro suddivisa in banconote da 50 euro. La sostanza ed il denaro, probabile provento di attività di spaccio, sono stati sottoposti a sequestro.

In casa erano presenti inoltre due pistole e due fucili da caccia, custoditi in località diversa da quella indicata nella relativa denuncia di detenzione. Anche le armi sono state pertanto sottoposte a sequestro. 

L’uomo, tra l’altro gravato da precedenti specifici, è stato quindi dichiarato in stato di arresto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e contestualmente deferito per l’omessa denuncia relativa al trasferimento delle armi. 

L’arrestato è stato successivamente sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cuneo.