Politica & Istituzioni

Poste, avviata l'interlocuzione per mantenere gli uffici sul territorio piemontese

Scritto da La redazione Mercoledì, 15 Gen 2020 - 0 Commenti

"L’obiettivo principale - annuncia l’assessore alla Montagna, Fabio Carosso - è quello di arrivare ad un Protocollo di intesa che sostituisca quello appena scaduto e che, partendo dall’esame dell’esito quest’ultimo, offra nuovi servizi agli enti locali e ai cittadini".

“La Giunta regionale ha avviato una interlocuzione con Poste italiane per analizzare e risolvere le criticità che riguardano il territorio piemontese”: lo ha annunciato l’assessore alla Montagna, Fabio Carosso, rispondendo a una interrogazione sulla materia in Consiglio regionale.

“L’obiettivo principale - continua Carosso - è quello di arrivare ad un Protocollo di intesa che sostituisca quello appena scaduto e che, partendo dall’esame dell’esito quest’ultimo, offra nuovi servizi agli enti locali e ai cittadini, preveda che il piano razionalizzazione degli uffici postali venga concordato con la Regione e che vengano messi in cantiere dei progetti per migliorare la qualità dell’offerta di prestazioni offerte alla comunità”.

“La nostra priorità - continua Carosso - che porteremo al gruppo di lavoro congiunto, è che venga mantenuta il più possibile la capillarità della presenza delle sedi postali sul nostro territorio e che si cerchi di avvicinare il più è possibile il servizio ai cittadini attraverso tutte le sue potenzialità”.