Economia & Lavoro

Perosino (FI): Conte, Gualtieri e pochi altri come possono decidere di impegnare l'Italia per 134 miliardi in cambio di nulla?

Scritto da La redazione Venerdì, 13 Mar 2020 - 0 Commenti

Pubblichiamo quanto ricevuto dal senatore cuneese Marco Perosino e sindaco di Priocca d'Alba in quarantena sino al 19 marzo - come misura preventiva - nella sua abitazione.

Riceviamo e integralmente pubblichiamo

Data la situazione di eccezionale gravità e pericolo, analizzati i fatti e le decisioni di UE e BCE fondamentalmente avversi agli interessi dell'Italia, nell'attesa di poterne discutere nelle dovute sedi con calma e ponderazione, mi preme portare a conoscenza dei cittadini, ed indirettamente del Governo, i giudizi miei formatisi a seguito di numerose segnalazioni da parte di tutte le categorie di persone.  Mi riferisco ai seguenti argomenti.

1. MES (Meccanismo Europeo di Stabilità).  Non si può e non si deve firmare.chi capisce ĺ'italiano, leggendo i testi comprende che è una fregatura solenne. Va ridiscusso e, se non modificato profondamente, mai accettato da parte ns. Come possiamo decidere (p meglio possono decidere Conte, Gualtieri e pochi altri) di impegnare l'italia per 134 miliardi in cambio di nulla? Come possiamo permettere che la ristrutturazione del debito pubblico, se firmiamo, sia decisa dal direttore del MES al di fuori e al di sopra di ogni altra norma? Dalla firma deriva la patrimoniale pesante. Dimostrarmi che non è  così!!

2. BORSA. occorreva chiudere lunedì scorso, prima della bufera che ha bruciato miliardi. Non si può, non c'è la norma, l'Europa non vuole? Si crea per decreto, per motivi e cause eccezionali, la norma a difesa degli interessi economici nazionali. Esistono per davvero i "poteri forti " che non lo permettono perché intendono speculare?

Se la democrazia ha senso, e lo ha, prima c'è la tutela costituzionale del risparmio, della ricchezza nazionale,  indirettamente anche dell'ordine pubblico.

Senatore Marco Perosino