Salute & Ambiente

Noi popolo incatenato che rimpiange la “patria perduta” e la libertà di vivere il quotidiano, Va pensiero.... (VIDEO)

Scritto da Redazione Lunedì, 30 Mar 2020 - 0 Commenti

Riceviamo dall’International Opera Choir - Coro Internazionale Lirico Sinfonico ed integralmente pubblichiamo: "...E se è vero che il "Coro di schiavi ebrei”, comunemente chiamato “Va’ pensiero”, nell’ottica di Verdi è specchio delle vessazioni subite dagli italiani prima dell’unificazione, oggi ci sentiamo un pò quel popolo incatenato che rimpiange la “patria perduta” e la libertà di vivere il quotidiano come è abituato a fare...".

Riceviamo dall’International Opera Choir - Coro Internazionale Lirico Sinfonico ed integralmente pubblichiamo: 

"La situazione di criticità in cui ci troviamo ha mutato profondamente la quotidianità di noi tutti, costretti in casa per contrastare l’emergenza virologica.

Anche il mondo del Teatro e della Musica accusa il colpo e musicisti, cantanti, direttori, ecc. pagano un prezzo enorme poiché impossibilitati a lavorare e obbligati ad annullare esibizioni ed attività concertistiche, danno economico e morale inquantificabile.

International Opera Choir - Coro Internazionale Lirico Sinfonico, come le altre realtà corali, ha sospeso le attività in ottemperanza dei vari decreti di questi giorni.

Abbiamo perciò aperto le porte della nostra sala prove virtuale che ognuno di noi “raggiunge” con i mezzi a disposizione, muniti di smartphone e voce, per sentirci e sentirvi vicini attraverso la Musica.

E se è vero che il “Coro di schiavi ebrei”, comunemente chiamato “Va’ pensiero”, nell’ottica di Verdi è specchio delle vessazioni subite dagli italiani prima dell’unificazione, oggi ci sentiamo un pò quel popolo incatenato che rimpiange la “patria perduta” e la libertà di vivere il quotidiano come è abituato a fare.

Il “Va pensiero” è parte della nostra storia, tutti possono intonarne i primi versi e le parole tornano automaticamente alla memoria.

Sempre in lizza come ipotetico Inno nazionale, sono in molti a credere che possa rappresentarci più di ogni altro canto e ricordarci da dove veniamo.

Se questo video ti è piaciuto ti invitiamo a seguire la nostra pagina facebook per non perdere le nostre iniziative e attività musicali. https://www.facebook.com/internationa...

Un grazie enorme a tutto il personale medico - sanitario impegnato a tener fronte all’emergenza Covid-19.

Questo video è per voi! Grazie di cuore alla #Caritas di Villa Glori (Roma) che da anni ospita le prove non virtuali dello IOC.

Un abbraccio a tutti i suoi ospiti e agli operatori sociosanitari… #AndràTuttoBene!

Grazie a tutti gli artisti del coro #IOC che hanno potuto partecipare alla realizzazione di questo filmato.

Questo video è stato realizzato in forma completamente amatoriale, espressamente a scopo di unità sociale e benefica, senza alcuna finalità lucrativa e/o di carattere commerciale.

Si ringraziano tutti gli enti, le istituzioni, le società pubbliche e private che, anche indirettamente, hanno preso parte e sono stati coinvolti nella realizzazione di questo video.

Un ringraziamento speciale va a @SIAE che, anche in questo momento di difficoltà, ha supportato la musica lanciando un messaggio di speranza e di coesione.

 Perché, nonostante tutto, #lamusicanonsiferma e non si fermerà mai!"

 

La musica nel video

Nabucco: Choir of the Hebrew Slaves (Instrumental Version)

Artista

Various Artists

Album

99 Must-Have Chillout Classics

Concesso in licenza a YouTube da

The Orchard Music (a nome di Cobra Entertainment LLC); EMI Music Publishing