Cronaca

In manette i tre autori delle "spaccate" notturne a Moretta e Scarnafigi

Scritto da La redazione Giovedì, 5 Dic 2019 - 0 Commenti

Tratti in arresto dai Carabinieri della Compagnia di Savigliano per furto aggravato e continuato in concorso tra loro, e ristretti presso il Carcere di Cuneo. 

Lo sforzo realizzato dai Carabinieri della Compagnia di Savigliano (Cuneo) per prevenire i reati predatori incrementando la presenza sul territorio delle pattuglie nell’arco serale e notturno, ha portato dei risultati concreti.

In particolare, i militari della Stazione di Racconigi hanno arrestato tre cittadini romeni ritenuti responsabili di due “spaccate” notturne. 

I tre, di età compresa tra i 19 ed i 37 anni, da diverso tempo in Italia anche se di fatto senza fissa dimora, avevano messo a segno prima un furto presso il “Big Bar” di Moretta, spaccando la vetrina di ingresso con un tombino, rubando dall’interno del bar il contenuto della cassa e diverse stecche di sigarette, per poi vandalizzare l’area di sevizio “Centro Calor” di Scarnafigi (CN). 

Le immediate ricerche effettuate dalle numerose pattuglie presenti nell’area, permettevano di individuare e fermare l’autovettura utilizzata dai tre ladri, una Renault Clio con targa romena, che nel frattempo si stava allontanando dalla zona dopo aver percorso varie strade interpoderali per eludere i controlli.

Dopo il fermo e un più approfondito controllo del veicolo (i tre avevano nel frattempo cercato di nascondere la refurtiva mettendola anche all’interno dell’imbottitura dei sedili posteriori),i militari ritrovavano il denaro e gli oggetti rubati nel corso dei due furti.

I tre stranieri venivano quindi tratti in arresto per furto aggravato e continuato in concorso tra loro, e ristretti presso il Carcere di Cuneo. 

Il Gip del Tribunale di Cuneo, dopo la convalida dell’arresto e in attesa del giudizio, disponeva per tutti la custodia cautelare in carcere.