Salute & Ambiente

L'Ospedale di Asti fra i 16 centri regionali in cui sarà possibile donare il plasma Covid-19

Scritto da Redazione Giovedì, 21 Mag 2020 - 0 Commenti

I donatori saranno selezionati tra coloro che hanno sviluppato un’elevata concentrazione di anticorpi contro SARS-Cov-2.

Al via anche in ASL AT la sperimentazione sulla cura al plasma dei pazienti affetti da coronavirus: l’Ospedale Cardinal Massaia, infatti, è tra i 16 centri regionali in cui sarà possibile donare il plasma seguendo il protocollo approvato dal Centro Nazionale Sangue e finanziato da Regione Piemonte.

“La terapia al plasma verrà applicata in fase sperimentale anche in ASL AT nei prossimi giorni in ordine al progetto, coordinato dalla Città della Salute di Torino.” commenta Giovanni Messori Ioli, Commissario ASL AT, “Lo studio ha lo scopo di valutare la reale efficacia della terapia al plasma che sembra dare ottimi risultati stante quelli noti finora  alla comunità scientifica.”

E conclude “Siamo ottimisti: i pazienti trattati saranno tra quelli con criticità più elevata, come da protocollo condiviso con Università e Città della Salute, ma ci aspettiamo che l’efficacia della cura in studio venga confermata".

L'efficacia del trattamento verrà valutata in termini di riduzione della mortalità, di durata della degenza in terapia intensiva e di durata del supporto respiratorio, oltre alle variazioni di numerosi parametri clinici.

I donatori saranno selezionati tra coloro che hanno sviluppato un’elevata concentrazione di anticorpi contro Sars-Cov-2.

I principali criteri per avere l’idoneità alla donazione sono la diagnosi di Covid-19 documentata, la risoluzione completa dei sintomi o interruzione di eventuale terapia almeno 14 giorni prima della donazione, la negatività del tampone nasofaringeo su due campioni ad almeno 24 ore di distanza dopo 14 giorni dalla risoluzione clinica, l'età inferiore a 65 anni, se già donatori di sangue (inferiore a 60 anni per coloro che non hanno mai donato) e peso superiore a 50 kg, se maschi, assenza nella storia personale di trasfusioni di sangue, se femmine, assenza di precedenti gravidanze o interruzioni di gravidanza, oltre che di trasfusioni.

I candidati donatori dovranno mettersi in contatto con il Servizio Trasfusionale a loro più congeniale, per residenza o posto di lavoro, allo scopo di venire prenotati per l'esecuzione degli esami preliminari alla donazione di plasma: nel caso di Asti sarà necessario contattare direttamente l’ospedale ai numeri 0141.485401 - 0141.485405. 

 

Vedi anche https://langheroeromonferrato.net/al-piemonte-banca-plasma-covid-19