Territorio & Eventi

L'ex chiesa di San Giovanni rinasce a Villafranca d'Asti come scuola di musica 

Lunedì, 22 Nov 2021 - 0 Commenti

Conclusi dal Comune i lavori di riqualificazione per la creazione di un polo culturale.

 

Nuova vita per il San Giovanni, la chiesa sconsacrata del centro storico di Villafranca che il Comune ha assegnato alla scuola "Progetto Futuro Musica".

Da qualche giorno 80 allievi, iscritti ai corsi 2021/'22, suonano gli strumenti, individualmente o in gruppo, negli spazi insonorizzati la cui creazione è stato uno degli interventi previsti dall'Amministrazione Macchia nell'ambito della riqualificazione dell'edificio.

Svolti durante l'estate, i lavori hanno portato, tra l'altro, al recupero di un locale nel sottotetto, collegato al piano terra con una nuova scala interna, all'adeguamento degli impianti di illuminazione e riscaldamento e a nuovi servizi igienici.

 "Abbiamo avuto cura - ricorda il sindaco Anna Macchia - di intervenire anche all'esterno, trasformando in una piazzetta pavimentata la parte situata ai piedi della scalinata: nella bella stagione potrà ospitare spettacoli all'aperto".

La scuola di musica anima ora il centro del paese e testimonia l'impegno del Comune nel valorizzare una pagina della propria storia: l'ex chiesa è stata sede della Confraternita dei Disciplinati (Battuti Neri).

"Concediamo in uso non esclusivo gli spazi all'Associazione Futuro Musica - spiega il sindaco Macchia - convinti che questo atto farà bene ai nostri giovani, dando loro una possibilità in più per crescere sotto il profilo artistico e accedere agli studi in conservatorio. Il recupero del San Giovanni deve essere motivo di orgoglio per tutti i villafranchesi: disponiamo ora di un polo culturale aperto anche alla banda, alle scuole e agli incontri promossi dal Comune".

Soddisfatto il prof. Aldo Sardo, responsabile dei corsi e docente di composizione al Conservatorio "G. Verdi" di Torino:

 "Avere una sede stabile - dice - significa operare con serenità nella diffusione musicale, obiettivo che come scuola del territorio perseguiamo dal 2002. Siamo grati al Comune per la soluzione del San Giovanni e per il sostegno economico che ci assicura da anni. Nei nuovi spazi insegniamo canto e a suonare flauto, clarinetto, violino e violoncello. Lì, in totale sicurezza, d'ora in poi riporremo gli strumenti messi gratuitamente a disposizione degli allievi".

"Progetto Futuro Musica", nata a Villafranca, segue annualmente 350 ragazzi e tiene lezioni anche per i piccoli del nido e della scuola d'infanzia. Al San Giovanni frequentano gli alunni dalla primaria all'università. La scuola ha stabilito un forte radicamento con la realtà locale: è tra i sodalizi culturali aderenti al Distretto del Mastodonte che, attraverso il rilancio del commercio, si propone la valorizzazione del territorio. 

Intanto un ulteriore contributo del Gal di 54 mila euro consentirà l'esecuzione di nuovi lavori, già affidati all'impresa Mascarino Fratelli di Asti, nell'area esterna del polo culturale: in programma la pavimentazione del pronao, la sostituzione dei corrimani lungo la scala d'ingresso, la posa di fioriere e di barriere amovibili per evitare che le auto parcheggino nella piazzetta appena realizzata.

Il recupero della chiesa sconsacrata è stato finanziato finora con i 47 mila euro investiti dal Comune e i 48 mila stanziati dal Gal attingendo a fondi europei.     

Nella foto allievi di "Progetto Futuro Musica"