Economia & Lavoro

L'Assemblea Associazione Commercianti Albesi rinnova il Direttivo e conferma Presidente e Giunta

Mercoledì, 8 Set 2021 - 1 Commenti

Da Sangalli un richiamo alla responsabilità sulle vaccinazioni e la richiesta di risorse per le imprese.

«Quando il mare è in tempesta è fondamentale remare tutti nella stessa direzione». È questo uno dei tanti messaggi che il presidente di Confcommercio-Imprese per l'Italia, Carlo Sangalli, ha voluto trasmettere dal Castello di Grinzane Cavour lunedì scorso, nel corso dell'Assemblea dei soci e capigruppo dell'Associazione Commercianti Albesi.

Sangalli è intervenuto in chiusura dell'incontro, trattando i temi economici e politici di stringente attualità, a partire naturalmente dagli esiti della pandemia e analizzando le prospettive, senza rinunciare ad un appello alla responsabilità civile che passa attraverso la vaccinazione contro il Covid-19.

«Il nostro Paese sta dando grande prova di sé, con un premier autorevole anche a livello internazionale. L'economia italiana si è rimessa in moto e Confcommercio stima che entro l'anno avremo un incremento di Pil superiore al 5%. Ma ma ripresa non tocca tutti, ancora tante imprese sono a rischio. I nostri settori sono la realtà più colpita dalla pandemia, che deve essere indennizzata specialmente per ciò che rappresenta, vale a dire il 40% del Pil e il 40% degli occupati. Il commercio ha perso circa 60 miliardi mentre il settore del turismo e della convivialità vive un'incertezza senza precedenti.

Va consolidato il clima di fiducia, precondizione per la crescita. Una precondizione che cammina su due gambe: la campagna vaccinale, della quale Confcommercio si schiera completamente a favore, e la ripresa economica. Siamo chiari: tutti devono fare la propria parte e noi riteniamo rilevante l'opportunità offerta dal green pass».

Tra le autorità presenti all'incontro, la vice presidente confederale Patrizia Di Dio, la presidente di Confcommercio Piemonte Maria Luisa Coppa, il presidente di Confcommercio Trento e presidente di SEAC Giovanni Bort, il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, l'assessore alla Sanità del Piemonte Luigi Icardi, oltre a numerosi presidenti e direttori delle Ascom piemontesi ed altre autorità del territorio.

Rinnovo cariche
L'Assemblea 2021 ha vissuto altri momenti importanti, come l'approvazione del bilancio 2020 e anche di quello del 2019 (in quanto l'Assemblea dell'anno scorso era stata rinviata causa pandemia), entrambi positivi nonostante la pandemia, nonché l'elezione del nuovo Consiglio direttivo per il prossimo triennio, che ha successivamente provveduto a confermare la Giunta nelle persone del presidente Giuliano Viglione, del vice presidente vicario Carlo Drocco e dei vice presidenti Mauro Mollo, Franco Proglio e Francesca Sartore.

Il direttore ACA Fabrizio Pace ha snocciolato il lungo elenco di iniziative ideate per supportare le imprese colpite dalla pandemia, ma anche per contrastare direttamente il virus attraverso la creazione insieme al Poliambulatorio San Paolo dell'hub vaccinale presso la sede ACA: «ACA è stata al fianco degli imprenditori in ogni momento e questo enorme sforzo è stato compreso, tanto da essere ripagato con l'aumento degli associati e delle ditte con servizi».

Il presidente ACA Giuliano Viglione ha commentato il momento storico ponendo l'accento sul tema della fiducia: «La nostra gente, le nostre imprese, hanno già dimostrato in passato di saper reagire alle avversità e oggi l'avvio della ripresa dimostra che anche questa volta possiamo guardare al futuro con ottimismo. Dalle istituzioni ci aspettiamo per le nostre imprese e per il nostro territorio un'attenzione che non c'è mai stata, forse perché siamo bravi a rimboccarci le maniche da soli. Ma oggi è tempo di equità e restituzione, di realizzare e completare le infrastrutture, di dare credito e di finanziare la formazione dei nostri imprenditori».

 Momenti speciali
 La vice presidente di Confcommercio nazionale e già presidente nazionale di Terziario Donna Patrizia Di Dio insieme alla presidente del Gruppo Terziario Donna Piemonte Aurelia Della Torre e alla vice presidente ACA e componente del Consiglio nazionale di Terziario Donna Francesca Sartore, hanno accolto sul palco per un toccante momento le imprenditrici alluvionate di Limone Piemonte e Garessio - Maria Paola Bettega e Stefania Abbiate del negozio “La dolce vita” di Garessio e la signora Cristina Astegiano del negozio “Cristina Fiori” di Limone Piemonte - che l'Associazione Commercianti Albesi insieme all'Enoteca Regionale Piemontese Cavour aveva sostenuto con un contributo affinché potessero riaprire le loro attività fortemente danneggiate.

In segno di riconoscenza, l'ACA ha destinato sei attestati ad altrettante personalità che si sono distinte nel sostegno alle iniziative ed azioni messe in campo a contrasto della pandemia in favore delle imprese e della cittadinanza: il Vice Presidente del Coordinamento Protezione Civile provincia di Cuneo Gianni Bonino, l'amministratore delegato del Poliambulatorio San Paolo Luciano Cane, il Responsabile del Centro vaccinale ACA-Poliambulatorio San Paolo dott. Massimo Foglia, il direttore generale dell'AslCn2 dott. Massimo Veglio, il presidente di Banca d'Alba, Tino Cornaglia, il Sindaco di Alba Carlo Bo.