Territorio & Eventi

Inaugurata a Murisengo la "Stagione del Tartufo Bianco nel Monferrato"

Scritto da Redazione Domenica, 18 Ott 2020 - 0 Commenti

Dal 17 ottobre al 13 dicembre: 9 week end, 18 giornate, per apprezzare il TARTUFO BIANCO PREGIATO in tutte le sue declinazioni: dalla tavola alla spesa, dal territorio alla cultura fino alla natura e all’ambiente

Ai confini della Valcerrina e della Provincia di Alessandria nel lato nord-ovest, a ridosso del Torrente Stura troviamo Murisengo.

La superficie del territorio murisenghese si estende prevalentemente su area boschiva e su coltivato intervallato da folti vigneti, oltre che da qualche promettente uliveto.

Particolarmente suggestivo l'antico borgo abitato arroccato sul promontorio centrale, dove si ritrovano le botteghe di antica scuola agro-alimentare, enologica e di artigiano mentre, l'area periferica, è interessata da qualche fiorente insediamento di tipo industriale.

Ora la Fiera Nazionale del Tartufo Trifola d’Or di Murisengo, nell’anno della pandemia, non si ferma, ma si trasforma in STAGIONE DEL TARTUFO BIANCO NEL MONFERRATO.

Il prestigio e la notorietà della Trifola d’or di Murisengo, giunta quest’anno alla 53° edizione, ogni anno, attira migliaia di visitatori che, in considerazione del periodo, concentrati in una un’unica via di paese, prevalentemente occupata dagli espositori, rappresenterebbe una situazione ad alto rischio di contagio; difficile garantire il distanziamento, l’osservanza delle misure di sicurezza e, in altre parole, la salute pubblica. 

Tuttavia, la pandemia non ha bloccato il ciclo naturale di vita del tartufo che, in queste settimane, sta maturando e profumando la terra monferrina e del Basso Piemonte. 

Per queste ragioni, per l’edizione 2020, la Fiera si trasformerà: non i tradizionali due giorni, con la concentrazione degli eventi e l’inevitabile ammassamento dei turisti, ma 9 fine settimana, ovvero 18 giorni, dal 17 di ottobre al 13 dicembre, per celebrare la STAGIONE DEL TARTUFO BIANCO NEL MONFERRATO. 

Il primo fine settimana della Stagione del Tartufo Bianco nel Monferrato è piaciuto ai visitatori provenienti dalla Lombardia e dai capoluoghi di provincia piemontese. La partenza della versione 2020 della Trifola d’Or si è confermata rispondente alle aspettative. Svuotato il banco dei tartufi presso l’Angolo del Trifolau.

Nei prossimi giorni verranno perfezionati gli ultimi dettagli della nuova formula, per risultare ancora più performante. 

“Da Fiera a Stagione, il Tartufo Bianco Pregiato resta il protagonista assoluto e, intorno a lui, verrà rimodulata l’offerta cercando di soddisfare le aspettative dei fruitori e dilazionando la proposta in un periodo più esteso e in ambiti maggiormente allargati e diffusi” spiega il sindaco Gianni Baroero. “Con questa formula abbiamo scelto la prudenza: non la tradizionale fiera e nessun evento, ma tante occasioni da poter fruire individualmente”. 

QUESTA LA PROPOSTA: 

  • Sul sito www.fieradeltartufo.com sono consultabili le diverse soluzioni enogastronomiche autunnali della tradizione. Menu della settimana, fotografia e descrizione del locale premendo un clik.

  • Prenotazioni direttamente presso i ristoranti. 

Angolo del Trifolau (piazza Boario), per acquistare i Tuber Magnatum Pico e i tartufi neri direttamente dal cercatore. 

Temporary Store TargatoMurisengo in via Asti 2, angolo via Chivasso (di fronte alla piazza Boario), per acquistare specialità e tipicità locali (vini, miele, nocciole, salumi, formaggi caprini, composte, zafferano, salse, prodotti dolciari da forno, paste fresche, ortofrutta, trasformati e anche fiori e tessuti).

 Attività e attrazioni Outdoor. Per ognuna delle 18 giornate, SOLO su prenotazione e in collaborazione con associazioni del territorio, sono organizzati: 

 - enotrekking tra i vigneti con degustazioni nelle cantine (Fondazione Ecomuseo Pietra da Cantoni),

- escursioni di nordic walking nei luoghi del tartufo con tappe enogastronomiche (Cammini DiVini Valcerrina);

sotrywalking tra monumenti, arte e architettura con degustazione torta di nocciole e caffè (Anna Maria Bruno);

e-bike lungo le colline monferrine con tappa alla Big Bench panoramica Tartufina ed eventuale tappa enogastronomica (Asd I Cinghiali spa) - (possibile anche il noleggio delle ebike);

andando per Castelli, Pievi e Musei around Murisengo (Il Trabucco);

cerca simulata del tartufo con trifolau e tabuj (cane da cerca)

- Gran chiusura il 13 di dicembre con il Mercatino di Natale in collaborazione con l’Associazione Elleboro e la Polisportiva. 

SONO SPONSOR DELLA FIERA: Regione Piemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Interem e Cosmo.

  • vai alla sezione