Territorio & Eventi

Il Centro Destra albese fra auguri e analisi politica sotto la regia del senatore Perosino (VIDEO)

Scritto da La redazione Sabato, 7 Dic 2019 - 0 Commenti

Cena di Natale alla “Trifola Bianca” di Vezza d’Alba con oltre trecento persone riunite. I temi affrontati, fra una portata e l’altra, sono quelli d’attualità dalla legge di bilancio al Mes, con una proposta per calmierare le tasse che sono l’’incubo dei cittadini, per finire alla richiesta di elezioni.

Erano presenti oltre 300 persone ieri sera, venerdì 6 dicembre, al Ristorante “Trìfola Bianca” di Vezza d’Alba (Cuneo), chiamati a raccolta dal senatore di Priocca, Marco Perosino (Forza Italia) per gli auguri natalizi e per fare il punto politico visto con l’occhio romano prima e cuneese poi.

A rappresentare il territorio, tanti sindaci non solo roerini (per tutti il presidente Silvio Artusio Comba), giunti dalle Langhe ma pure dalla montagna cuneese (tra gli altri, Bruno Viale, sindaco di Roaschia). Per finire con Carlo Bo, sindaco di Alba.

Non poteva poi mancare la presenza “vocale” del Governatore del Piemonte, langarolo Doc, Alberto Cirio, collegato al telefono con la Valle d’Aosta dove sta trascorreno due giorni insieme alla famiglia in occasione del suo compleanno (auguri Presidente!).

Poi i vertici regionali di Forza Italia, dal coordinatore Paolo Zangrillo, per passare poi alla senatrice Mariella Rizzotti, compagna in aula di Perosino  a proposito grande maestro di cerimonie). A serrare le fila Maurizio Paoletti, coordinatore provinciale.

E’ stato anche tributato un grande applauso a Franco Graglia, di Cervere, vice presidente del consiglio regionale, bloccato in ospedale da un decorso post operatorio (i saluti ai presenti è stato portato dalla moglie Sonia).

I temi affrontati, fra una portata e l’altra, sono quelli d’attualità dalla legge di bilancio al Mes, con una proposta per calmierare le tasse che sono l’’incubo dei cittadini per finire alla caduta del Governo.

Tanta gente comune ai tavoli che crede ancora in una politica moderata, non di sinistra, e si riconosce nei valori espressi del centro-destra partendo dall’inno nazionale che unisce tutti.

Una chiacchierata con la persona di fronte (un sorvegliante in pensione della Martini e Rossi a Pessione) e due risate simpatiche con Luigi D’Alba, personaggio dello spettacolo albese.

Una serata in serenità a con l’augurio di tempi migliori in un territorio che ha tanto da insegnare…

Alberto Fumi

Intervento Carlo Bo, sindaco città di Alba: