Territorio & Eventi

I primi 10 anni della Fondazione Bottari Lattes di Monforte d'Alba

Scritto da La redazione Venerdì, 6 Dic 2019 - 0 Commenti

Per festeggiare il decimo compleanno della Fondazione, venerdì 6 dicembre al Circolo dei lettori di Torino Caterina Bottari Lattes lascerà in dono tre opere di Mario Lattes a tre enti culturali che da sempre collaborano e sostengono la Fondazione: Fondazione CRC, Fondazione CRT, Banca d’Alba.

Dieci anni di Fondazione Bottari Lattes Venerdì 6 dicembre, alle ore 17.30, al Circolo dei lettori di Torino (Via Bogino 9) Caterina Bottari Lattes racconta dieci anni della sua Fondazione tra libri, arte, fotografia, musica e progetti con giovani e bambini.

Un decennio intenso, dedicato alla promozione della cultura in nome di Mario Lattes, editore, pittore, incisore, scrittore, collezionista e animatore culturale nella Torino del secondo Novecento.

Interverranno il linguista e critico letterario Gian Luigi Beccaria, presidente della giuria del Premio Lattes Grinzane, il professore di letteratura italiana Giovanni Bàrberi Squarotti, coordinatore del Comitato scientifico della Fondazione, il fotografo Guido Harari, di cui la Fondazione ha ospitato diverse mostre, lo scrittore Alessandro Perissinotto, vincitore del Premio Lattes Grinzane 2019.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Dal 2009 l’impegno per la cultura, nel nome di Mario Lattes                                                                  

La Fondazione Bottari Lattes, ente non a scopo di lucro, è nata nel 2009 a Monforte d’Alba (Cn), dalla volontà di Caterina Bottari Lattes di contribuire alla promozione della cultura e dell’arte e di diffondere la conoscenza del nome di Mario Lattes (1923-2001) nella sua multiforme attività di pittore, scrittore, editore e animatore di proposte culturali. Tra le principali attività: le mostre di arte e fotografia, il Premio internazionale Lattes Grinzane che rende protagonisti i giovani nella scelta del vincitore, il nuovo Premio Mario Lattes per la Traduzione, i progetti per bambini e ragazzi come Vivolibro, la pubblicazione delle opere di Mario Lattes, i convegni e gli incontri nel territorio, le rassegne musicali come è stata Cambi di Stagione.

La sede principale è nel centro storico di Monforte d’Alba, in via Marconi 16, alla quale si affiancano la Biblioteca Pinacoteca Mario Lattes, sempre a Monforte d’Alba, e lo Spazio Don Chisciotte a Torino, luogo deputato alle mostre di arte e fotografia.

Premio Lattes Grinzane. È rivolto a opere di narrativa italiana e straniera pubblicate in Italia nell’ultimo anno. Coinvolge direttamente i giovani tramite le Giurie Scolastiche, composte da studenti di venticinque scuole superiori, che per eleggere il vincitore valutano le cinque opere finaliste scelte dalla Giuria Tecnica. Per la decima edizione la Giuria Tecnica, presieduta da Gian Luigi Beccaria, è formata da Valter Boggione, Vittorio Coletti, Giulio Ferroni, Loredana Lipperini, Bruno Luverà, Alessandro Mari, Romano Montroni, Laura Pariani, Lara Ricci e Bruno Ventavoli. Il bando è scaricabile sul sito www.fondazionebottarilattes.it

I vincitori del Premio Lattes Grinzane in questi dieci anni sono stati: Alessandro Perissinotto (Mondadori) nel 2019; Yu Hua (Feltrinelli) nel 2018; Laurent Mauvignier (Feltrinelli) nel 2017; Joachim Meyerhoff (Marsilio) nel 2016; Morten Brask (Iperborea) nel 2015; Andrew Sean Greer (Rizzoli) nel 2014; Melania Mazzucco (Einaudi) nel 2013; Romana Petri (Longanesi) nel 2012; Colum McCann (Rizzoli) nel 2011.

Il riconoscimento prevede il Premio Speciale della Giuria (ex sezione La Quercia), assegnato a un autore internazionale affermato che nel corso del tempo si sia dimostrato meritevole di un condiviso apprezzamento critico. Il Premio Speciale è stato vinto: nel 2019 da Haruki Murakami (Giappone; Einaudi); nel 2018 da António Lobo Antunes (Portogallo; Feltrinelli); nel 2017 da Ian McEwan (Inghilterra; Einaudi); nel 2016 da Amos Oz (Israele; Feltrinelli); nel 2015 è andato a Javier Marías (Spagna; Einaudi); nel 2014 a Martin Amis (Gran Bretagna; Einaudi); nel 2013 ad Alberto Arbasino (Adelphi); nel 2012 a Patrick Modiano (Francia - Premio Nobel 2014; Guanda e Einaudi) e nel 2011 a Enrique Vila-Matas (Spagna; Feltrinelli).

WEB fondazionebottarilattes.it | FB Fondazione Bottari Lattes | TW @BottariLattes | YT FondazioneBottariLattes