Economia & Lavoro

A Grafiche Antiga l'Oscar della stampa

Giovedì, 9 Giu 2022 - 0 Commenti

Grande soddisfazione per Stampatello di Cherasco, nel Roero, che ne rappresenta la sede distaccata per il Nord Ovest.

Forse il più ambito riconoscimento italiano per chi si occupa di grafica e tipografia – l’Oscar della Stampa – è stato assegnato, nella sua ultima edizione, a un grande gruppo col cuore veneto, che ha scelto un’azienda della Granda quale propria antenna nel Nord Ovest.

Si tratta di Grafiche Antiga, attiva da oltre 50 anni, che da Crocetta del Montello (TV) ha iniziato a servire prestigiosissimi luxury brand di tutto il mondo, e di Stampatello, accurata azienda di Cherasco, specializzata in progetti grafici e di comunicazione tailor made.

Un cammino virtuoso, avviato tre anni fa dalle due imprese, per rispondere a un reciproco desiderio di espansione, l’una nella sfera geografica, l’altra sotto il profilo tecnologico ed esecutivo.

 

Guarda il video

Un cammino iniziato tre anni fa

Tre anni fa, infatti, è iniziata tra le due aziende una forte sinergia, che ha permesso alla cheraschese Stampatello di accedere a un capitale di esperienze e tecnologia che nella Granda non c’era, con know how e competenze di altissimo valore e un livello di technicality eccellente, e alla trevigiana Grafiche Antiga di trovare una valida sede distaccata nel Nord Ovest, che potesse curare le consulenze commerciali ai clienti di Piemonte, Lombardia, Liguria, Valle d’Aosta e Francia e tutta la sfera di progettazione grafica corrispondente.

Il commento di Alberto Giordano (Stampatello)

Alberto Giordano, founder e direttore commerciale di Stampatello, commenta: «Siamo stati molto onorati nel veder assegnare il premio di Industria grafica dell’anno a Grafiche Antiga, di cui ci sentiamo profondamente parte. La scelta espressa da Stratego, Confindustria, Assografici e Stampamedia rende merito al livello di eccellenza raggiunto dal gruppo trevigiano nei suoi 53 anni di attività, spesi nella costante ricerca di migliorare tecnologie, progettazione, tecniche di stampa e raggiungere livelli sempre più elevati di sostenibilità ambientale».

Alberto Giordano, founder e direttore commerciale di Stampatello srl.

L'approccio green, plus di Grafiche Antiga e Stampatello

Uno dei parametri che ha permesso a Grafiche Antiga – e alle sue sedi satellite - di distinguersi nel panorama italiano e meritare il premio di Industria grafica dell’anno è il costante impegno nel rendere la loro impronta più green.

Il tema della sostenibilità ambientale è affrontato da Grafiche Antiga e Stampatello con identica sensibilità, su scale diverse.

Nello stabilimento produttivo trevigiano - che conta circa 220 dipendenti e quasi 25.000 metri quadri di superficie, 15.000 dei quali coperti da impianto fotovoltaico- ogni anno si punta a rinnovare il parco macchine da stampa, sostituendo quelle più obsolete, con altre più performanti e a minor consumo energetico – come le ultime Koenig&Bauer a 10 colori- con l’obiettivo di offrire ai clienti una qualità di stampa sempre maggiore, aumentare la produttività aziendale e migliorare l’efficienza energetica del processo produttivo.

Per testimoniare questo impegno, con orgoglio l’azienda redige ogni anno il bilancio di sostenibilità per rendere pubblico l’impatto del suo lavoro sull’ambiente e sulla società.

Stampatello a Roreto di Cherasco rappresenta la filiale per il Nord-Ovest e, come le altre sedi in Italia, adotta la stessa attenzione all’ambiente: acquista solo energia elettrica certificata proveniente da fonti rinnovabili e s’impegna con costanza per ridurre l’inquinamento, la produzione dei rifiuti, il consumo di acqua ed energie

Clicca qui per scaricare il Bilancio di sostenibilità di Grafiche Antiga

Le nuove soluzioni tecnologiche sostenibili

A concorrere all’assegnazione del premio, anche due nuove tecniche di stampa, inventate e brevettate dal settore R&D (Ricerca e sviluppo) di Grafiche Antiga, per rispondere all’emergenza climatica e all’accresciuta sensibilità ambientale dei clienti italiani ed esteri.

Premium Color Print ed Emotion Color Print, infatti, garantiscono risultati cromatici straordinari a prezzi competitivi, (pur) con un approccio assolutamente green. L’utilizzo di inchiostri a base vegetale consente processi di de-inchiostrazione meno aggressivi e quindi un’impronta ambientale assolutamente verde, sia nel caso si adoperino carte usomano, materiche o lavorate con Premium Color Print, sia che si scelgano carte patinate e quindi si adotti la tecnica Emotion Color Print.

I criteri di valutazione

Grafiche Antiga e le sue filiali sono state valutate da una Giuria composta da un panel di esperti del settore della stampa provenienti dal mondo dei media, della formazione, delle istituzioni di settore, dei buyer della comunicazione, i quali hanno assegnato il riconoscimento valutando i seguenti parametri:

  • Profilo etico – Reputation

  • Investimenti tecnologici e strutturali

  • Certificazioni

  • Accordi Merger and Acquisition (M&A)

  • Internazionalizzazione dell’offerta

  • Visibilità/ campagne adv/marketing

  • Iniziative di environmental, social and corporate governance (ESG)

  • Formazione

  • Risultati di bilancio negli ultimi 3 anni

Le sfide future

Ottenere un riconoscimento così rappresenta anche una tensione costante, perché richiede di mantenere un livello sempre altissimo. Una sfida che l’azienda trevigiana ha raccolto, puntando ancora su creatività e innovazione e premiando l’impegno di ognuno, sia il singolo dipendente sia l’azienda satellite, a migliorare costantemente. Alberto Giordano, direttore commerciale di Stampatello, conferma: «Il 2022 si sta evolvendo tra mille incognite, tra i contraccolpi del Covid prima e della guerra poi, ma siamo convinti che, se continueremo ad unire energia ed entusiasmo, competenza, costanza e affidabilità, si potranno raggiungere ulteriori grandi risultati».