Salute & Ambiente

Emergenza Covid-19: l'appello di Luigi Garrone, decano dei giornalisti astigiani

Scritto da La redazione Domenica, 29 Mar 2020 - 0 Commenti

Tutti possono offrire anche somme modeste sui seguenti conti correnti: Cassa di Risparmio di Asti: IBAN IT74M0608510316000000007783 e presso la filiale astigiana della Banca d’Alba di corso Alessandria -J’Amis dla Pera Croce Verde : IBAN IT22Z0853010305000600102467. Causale: coronavirus 2020.

Le pro loco di Mongardino, San Damiano, San Marzanotto, Santa Caterina di Rocca d’Arazzo e di Revigliasco si sono impegnate per aiutare il reparto rianimazione dell’ospedale “Cardinal Massaia” di Asti.

Le offerte saranno raccolte dalla Cassa di Risparmio di Asti e dalla filiale astigiana della Banca d’Alba.

Tutti possono offrire anche somme modeste sui seguenti conti correnti: Cassa di Risparmio di Asti: IBAN IT74M0608510316000000007783 e presso la filiale astigiana della Banca d’Alba di corso Alessandria - J’Amis dla Pera Croce Verde : IBAN IT22Z0853010305000600102467. Causale: coronavirus 2020.

Dare il massimo,  grazie !

Luigi Garrone il vecchio

 

GARRONE Luigi. è nato il 5 novembre 1924, laureato in lingue e letterature straniere presso l'Università di Torino è stato per 34 anni addetto al commercio estero alla Way-Assauto. Vive ad Asti, è sposato ed ha due figli.

 

Misure Asl AT

Per prevenire la trasmissione di infezioni da COVID – 19, l’ASL AT prevede nuove limitazioni all’ingresso dei visitatori dei pazienti ricoverati nei reparti di degenza, che si aggiungono alle misure straordinarie già definite dalla Direzione Sanitaria dell’Ospedale Cardinal Massaia.

A partire dal 18 marzo 2020 l’accesso dei visitatori sarà consentito esclusivamente nelle fasce orarie di distribuzione dei pasti, ad un unico visitatore per paziente, per il supporto al consumo dei pasti medesimi dalle ore 12.00 alle ore 13.00 e dalle  ore 18.00 alle ore 19.00.

Rimane precluso l’accesso ai Reparti di Malattie Infettive 1° e 3° piano del Presidio Ospedaliero Cardinal Massaia.

L’accesso dei visitatori presso il Presidio Sanitario Territoriale Valle Belbo relativamente all’assistenza per i pazienti CAVS, sarà consentito con le stesse modalità (dalle ore 12.00 alle ore 13.00 e dalle ore 18.00 alle ore 19.00).