Cronaca

E' morto lo sciatore rimasto sepolto dalla valanga caduta in alta Valle Maira, nel Cuneese

Sabato, 9 Apr 2022 - 0 Commenti

I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese hanno operato in tarda mattinata in Valle Maira nella zona della Punta Vallonasso dove è caduta una valanga.

Una valanga si è staccata nella tarda mattinata ad Acceglio (Cuneo), in alta Valle Maira, coinvolgendo un gruppo di 4 scialpinisti. Secondo le prime informazioni, tre sono riusciti a mettersi in salvo, mentre il quarto è rimasto sepolto dalla neve.

Sul posto i Vigili del Fuoco, con un elicottero, una squadra da Cuneo, i volontari di Dronero (Cuneo) e l'unità cinofila di Torino. Allertati anche il Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese e il 118.

La valanga si è staccata nella zona di Punta Vallonasso, a 2.885 metri di altitudine. Sono stati i tre scialpinisti che sono riusciti a mettersi in salvo a effettuare la chiamata di emergenza e a estrarre dalla neve il loro compagno di escursione, di cui al momento non ci conoscono le condizioni.

Per il forte vento e le nevicate di fine marzo e inizio aprile, oggi il rischio valanghe in Piemonte è marcato (grado 3 sulla scala europea che arriva fino a 5) sui settori occidentali, fra i quali è compresa la Valle Maira, e settentrionali, tra moderato e debole altrove. (ANSA).

Aggiornamento

Lo scialpinista deceduto è stato ritrovato dai compagni con l'aparecchio Artva, era sepolto sotto uno strato sottile di neve, ma è stato trascinato a valle per circa 300 metri. I 3 compagni sono stati recuperati dall'elicottero dei Vigili del Fuoco e consegnati ai Carabinieri. Uno di essi aveva subito diverse contusioni ma ha preferito proseguire verso l'ospedale con mezzi propri.