Territorio & Eventi

Due anni di lavoro e 160 milioni per collegare Alba e Cortemilia

Sabato, 9 Ott 2021 - 0 Commenti

Spiega Paola Veglio: «Ormai non si può più aspettare! Riteniamo che sia fondamentale una nuova viabilità tra Alba, Cortemilia e la Liguria e questa è davvero l’ultima occasione per far sentire la nostra voce».

Con 160 milioni di euro e due anni lavoro si potrebbe creare una nuova strada che colleghi Alba a Cortemilia, e che potrebbe poi proseguire fino alla Liguria. E' il progetto 'Una Strada per le Langhe', che prevede un percorso nuovo più agevole e sicuro per i pendolari e i mezzi pesanti, lasciando al turismo la strada attuale con i suoi scorci panoramici.

 

Se ne è discusso a Cortemilia (Cuneo),  nell’ex convento di San Francesco (foto), dove è nato un Comitato promotore dell'iniziativa.

Fra i presenti all'incontro, anche l'assessore regionale ai Trasporti e Infrastrutture del Piemonte, Marco Gabusi, che ha sottolineato l'importanza di dare concretezza a una soluzione tanto attesa per la viabilità del territorio. In sala numerosi sindaci e amministratori locali, oltre a esponenti dell'Unione Montana Alta Langa e di Confindustria, Confartigianato, Aca, Confagricoltura, Coldiretti, e Cia.

"L'iniziativa - ha sottolineato la presidente del Comitato promotore, Paola Veglio - è l'ultima vera occasione di dare una svolta al territorio dell'Alta Langa. Sono decenni che i Comuni dell'area vivono enormi disagi a causa della mancanza di adeguate vie di comunicazione. Tempi di percorrenza eccessivi, viabilità pericolosa, inquinamento, difficoltà di accesso al polo sanitario di Verduno e al capoluogo di Provincia, oltre che alle grandi vie di comunicazione, rappresentano un freno allo sviluppo. Se non troviamo il modo di ripopolare queste zone con servizi e collegamenti, i nostri territori moriranno".