Economia & Lavoro

Coronavirus, riaprono in sicurezza i Ristoranti di Eataly in tutta Italia

Scritto da La redazione Sabato, 23 Mag 2020 - 0 Commenti

Da oggi riaprono Eataly Torino Lingotto e Lagrange, Eataly Pinerolo, Eataly Piacenza e Eataly Firenze; da lunedì 25 maggio: Eataly Monticello d'Alba e Eataly Forlì. Già aperti Roma Ostiense, Eataly Milano Smeraldo, Eataly Trieste, Eataly Genova, Eataly Bologna e Eataly Bari;

Il piatto scelto come simbolo della ripartenza della ristorazione di Eataly è una ricetta popolare nobilitata da ingredienti italiani, biologici 100% e di alta qualità: la CarBIOnara, realizzata con il mezzo Pacchero, pasta di Gragnano IGP Afeltra, le uova di Claudio Olivero, il guanciale La Granda e il pecorino romano Dop Cibaria.

I Ristoranti di Eataly riaprono in tutt’Italia, dopo la chiusura a causa della pandemia Covid-19, a partire dal 20 maggio.

IL CALENDARIO DELLE RIAPERTURE:

  • mercoledì 20 maggio: Roma Ostiense, Eataly Milano Smeraldo, Eataly Trieste, Eataly Genova, Eataly Bologna e Eataly Bari;
  • sabato 23 maggio: Eataly Torino Lingotto e Lagrange, Eataly Pinerolo, Eataly Piacenza e Eataly Firenze;
  • lunedì 25 maggio: Eataly Monticello d'Alba e Eataly Forlì. 

In tutti i ristoranti è possibile pranzare o cenare in sicurezza godendo dell'esperienza e tornare a gratificarsi con il piacere di mangiare fuori casa.

Tutto è stato possibile grazie ad un importante lavoro fatto sulla formazione del personale, sugli spazi dei ristoranti e sull'offerta enogastronomica. La terra, i piccoli produttori italiani e le loro eccellenze forniscono le materie prime di grandi piatti e novità.  

Il piatto scelto come simbolo della ripartenza della ristorazione di Eataly è una ricetta popolare nobilitata da ingredienti italiani, biologici 100% e di alta qualità: la carBIOnara, realizzata con il mezzo Pacchero, pasta di Gragnano IGP Afeltra, le uova di Claudio Olivero, il guanciale La Granda e il pecorino romano Dop Cibaria.

Si può gustare in tutti i ristoranti di Eataly accompagnata da altre specialità e numerose novità. Per ristabilire quel gesto empatico del sorriso, da molti mesi precluso alla vista, il personale di sala si presenta con mascherine personalizzate. 

"Affrontiamo questa ripartenza della ristorazione in tutta Italia con tanta voglia di ricominciare e profondo senso di responsabilità, – commenta Nicola Farinetti, Amministratore Delegato del Gruppo -. Abbiamo lavorato molto per offrire ai nostri clienti la migliore delle esperienze possibili, mantenendo alto il piacere di mangiare al ristorante in tutta sicurezza. Vogliamo che pranzare o cenare da Eataly sia un atto di gioia e fiducia. Un passo importante verso il ritorno alla normalità".

La nuova formula prevede di poter prenotare un tavolo in tutti i ristoranti di Eataly (i numeri di telefono sono disponibili sul sito www.eataly.it). Potenziati anche i servizi digitali attraverso la possibilità di mettersi in fila prima di arrivare al ristorante con l’app Ufirst, oppure chiedendo all’accoglienza di essere inseriti nella coda virtuale. Per pagare dal tavolo con il proprio smartphone si può utilizzare l’app Eataly Pay con carte di pagamento o con Eataly Card e avere il caffè in omaggio. Le misure di distanziamento, meno tavoli in sala e il supporto del personale di servizio aiutano a gestire i flussi nel rispetto della distanza interpersonale. 

Al personale medico di tutta Italia e ai volontari delle associazioni che hanno offerto il loro aiuto durante l'emergenza Covid-19 è dedicato lo sconto del 10% in tutti i ristoranti per tutto il periodo estivo. 

di ANDREA DI BELLA