Economia & Lavoro

Cia Asti promuove tre seminari online per le aziende vitivinicole

Giovedì, 18 Mar 2021 - 0 Commenti

Appuntamento il 23 marzo, il 6 e 13 aprile. Intervengono gli esperti delle Dogane, dell’ICQRF  e dello Sportello per la sicurezza alimentare.

Cia Asti promuove tre seminari online per affrontare temi di carattere vitivinicolo con l’intervento delle istituzioni competenti e di esperti del settore.

S’inizia martedì 23 marzo (ore 14 – 17) con l’incontro sul tema “Come spedire il vino all’estero”. Dopo il saluto di Alessandro Durando, presidente Cia Agricoltori Italiani Asti, il direttore Marco Pippione offrirà una fotografia sull’export dei vini piemontesi nel 2020. Marco Valpreda, responsabile Ufficio Dogane di Asti illustrerà l’operatività doganale per l’esportazione dei vini; a seguire Piero Porcu, responsabile URP Ufficio Dogane Asti interverrà sul tema “il vino e le accise”. Si aprirà quindi un dibattito per l’analisi dei temi specifici proposti dalle aziende (è richiesta la prenotazione entro il 20 marzo telefonando a CIA Asti 0141/1767510).

Il secondo appuntamento dal titolo “Il vino & le sue regole” si terrà martedì 6 aprile (ore 14 – 17,30) e avrà per relatori gli esperti Istituto Controllo Qualità e Repressione Frodi del Nord Ovest. Marco Pippione direttore di Cia Asti illustrerà i dati di vendita dei vini piemontesi nel 2020 sul mercato nazionale. Cecilia Fedi (Assistente agrario ICQRF Nord Ovest Ufficio d’area di Asti) illustrerà le novità introdotte con l’MVV elettronico, affronterà poi i temi dell’etichettatura “dai cartelli alle etichette sulle bottiglie aspettando il nuovo decreto etichettatura” e il “ravvedimento operoso dal 2017 ad oggi”. A seguire il dibattito e gli approfondimenti richiesti dai partecipanti (iscrizioni entro il 3 aprile al numero 0141/1767510).

Martedì 13 aprile (ore 14 – 18) si parlerà di “Il vino & la sicurezza alimentare” nell’incontro a cura dello Sportello per la sicurezza alimentare e la legalità di Cia Asti.

Dopo il saluto del presidente Alessandro Durando, il direttore Marco Pippione illustrerà i servizi di consulenza di Cia Asti alle aziende vitivinicole; a seguire Biagio Fabrizio Carillo, consulente Cia in materia di sicurezza alimentare presenterà lo Sportello per la sicurezza alimentare e la legalità, le sue attività nell’abito vitivinicolo, l’importanza del manuale di autocontrollo, il sopralluogo in cantina.

A seguire Sara La Vista, tecnico Cia che segue lo Sportello interverrà a proposito di: autorizzazione sanitaria, requisiti dei locali, modifiche significative e non significative e illustrerà il manuale HACCP per le aziende vitivinicole redatto da Cia Asti. Dibattito e approfondimenti richiesti dai partecipanti; iscrizioni entro il 10 aprile al numero 0141/1767510).

In foto, da sinistra: Biagio Fabrizio Carillo, Alessandro Durando, Marco Pippione, Sara La Vista