Salute & Ambiente

Casale Monferrato, come richiedere le agevolazioni sulla Tassa Rifiuti

Mercoledì, 25 Ago 2021 - 0 Commenti

Filiberti e Novelli: «Destinate alle utenze domestiche e non domestiche, sono un aiuto concreto dopo un anno e mezzo di forte crisi».

Scadrà il prossimo 30 settembre il termine per presentare le domande di agevolazione della Tari (tassa rifiuti). Aiuti che quest’anno sono rivolti sia alle utenze domestiche sia a quelle non domestiche, con un occhio di riguardo a chi ha avuto difficoltà economiche a seguito della pandemia.

«Purtroppo le molte restrizioni che hanno colpito le famiglie, le aziende e gli esercenti in generale – ha sottolineato il sindaco Federico Riboldi – ci hanno segnato profondamente, ma noi, come Amministrazione comunale, stiamo continuando a dare risposte concrete affinché tutti insieme si riparta più forti di prima!».

La Città di Casale Monferrato ha infatti deciso di destinare fondi propri, ma anche statali, per andare incontro alle famiglie e, più in generale, alle utenze domestiche: «Nell’ultimo anno e mezzo – ha spiegato l’assessore Luca Novelli – le famiglie colpite economicamente dall’emergenza sanitaria sono state molte. Per questo motivo abbiamo deciso di aiutarle, andando a incidere sulla Tari per due distinte categorie: chi ha un Isee sotto i 21.201,19 euro oppure chi ha avuto una perdita pari almeno al 30 per cento del reddito familiare a causa del Covid».

Un’agevolazione che ricomprende, anche se indirettamente, le attività economiche, dato che lo sconto è previsto anche per quelle famiglie che hanno avuto almeno il 30 per cento di perdita causa Covid a seguito non solo della perdita del lavoro o dell’attivazione di ammortizzatori sociali, ma anche della chiusura o limitazione della propria attività professionale, commerciale, produttiva o artigianale, o dell’impossibilità di percepire reddito derivante da prestazioni occasionali o saltuarie o intermittenti.

Chi rientrerà in questa tipologia di agevolazione (Isee o 30 per cento di perdita) avrà una riduzione della tassa rifiuti fino al 40 per cento del tributo dovuto.

«L’impegno dell’Amministrazione verso le attività economiche – ha ricordato l’assessore Giovanni Battista Filiberti – è stato costante e concreto durante tutto il periodo di emergenza. Proseguire in questa direzione è stato quindi naturale, perché siamo convinti che con la ripartenza delle nostre aziende e delle nostre attività sarà l’intero territorio a beneficiarne».

Non mancheranno, inoltre, le agevolazioni già previste dal regolamento della tassa: anche queste rivolte sia alle utenze domestiche sia alle non domestiche. Per quest’ultime che nel 2021, a seguito dei decreti ministeriali adottati per il contenimento della pandemia Covid-19, hanno obbligatoriamente dovuto chiudere o limitare la propria attività è prevista una riduzione del tributo pari al 100 per cento per i periodi di chiusura e al 75 per cento per i periodi di limitazione delle attività. Per quanto riguarda i dehors, sia temporanei sia permanenti, la riduzione è invece pari al 100% dell’imposta dovuta. Per accedere a queste agevolazioni è necessario presentare apposita domanda.

Per le utenze domestiche confermata, infine, l’ormai tradizionale riduzione del 25 per cento della Tari in base a determinate fasce di reddito del nucleo familiare. Chi non avesse usufruito delle agevolazioni nell’anno 2020 potrà presentare richiesta su apposita modulistica entro il 30 settembre.

Tutti i modelli di domanda sono disponibili alla pagina www.comune.casale-monferrato.al.it/tari-modulistica, mentre per avere maggiori informazioni è possibile visitare www.comune.casale-monferrato.al.it/tari2021.