Sport

Asti, ritorna il Giro d'Italia nella “Città del vino e del palio”

Scritto da Redazione Giovedì, 20 Feb 2020 - 0 Commenti

Venerdì 29 maggio in occasione della terzultima tappa, la Morbegno-Asti di 251 Km i corridori arriveranno in città da C.so Alessandria, raggiungeranno P.iazza 1° Maggio per poi svoltare in Via Calosso e proseguire, attraverso C.so alla Vittoria, sino all’imbocco di Piazza Alfieri.

A ieri mancavano 100 giorni all’arrivo del Giro d’Italia ad Asti, previsto per venerdì 29 maggio in occasione della terzultima tappa, la Morbegno-Asti di 251 Km.

Una “corsa rosa”  che scatterà sabato 9 maggio da Budapest per concludersi domenica 31 maggio a Milano, su di un percorso di 3.580 Km., distribuito nelle 21 “frazioni” in programma.

Per la 5° volta il “Giro” tornerà nella “Città del vino e del palio” dopo esserci già stato nel 1935 (vinse Giuseppe Olmo), nel 1960 (Rik Van Looy), nel 1963 (Vito Taccone) e nel 2003 (Alessandro Petacchi) con P.za Alfieri che ospiterà il traguardo finale posizionato di fronte al Palazzo della Provincia.

I corridori arriveranno in città da C.so Alessandria, raggiungeranno P.za 1° Maggio per poi svoltare in Via Calosso e proseguire, attraverso C.so alla Vittoria, sino all’imbocco di P.za Alfieri.

Una gestione dell’evento affidata dal Comune di Asti al Comitato di Tappa Locale presieduto da Giovanni Trombetta che, unitamente ai suoi più stretti collaboratori, ha già provveduto a mettere in “cantiere” alcune iniziative, dotandosi nel contempo anche dell’’immagine ufficiale, realizzata dall’artista astigiano Filippo Pinsoglio “Il maestro del Giro ad Asti” (foto).

Immagine che sarà anche la copertina del Numero Unico Ufficiale che, in fase di realizzazione, presenterà non soltanto note e curiosità sul “Giro” ma sarà anche strumento di promozione del territorio, dal punto di vista culturale ed enogastronomico.

Numerose le iniziative già definite a partire dalla Presentazione Ufficiale della “tappa astigiana” del “Giro” 2020. In programma nel tardo pomeriggio di Giovedì 16 Aprile al Teatro Alfieri, il “vernissage”,  alla presenza di ospiti illustri, tra i quali il Direttore del Giro d’Italia Mauro Vegni ed il Commissario tecnico della Nazionale ciclistica Italiana Davide Cassani. Tra gli invitati anche l’editore Urbano Cairo, “patron” della RCS.

Nell’occasione sarà anche esposto il Trofeo “Senza Fine”, una spirale in metallo e oro che sarà assegnato al vincitore del 103° “Giro d’Italia”.

Una Presentazione ufficiale che in serata sarà seguita dalla Cena di Gala proposta in collaborazione con il Panathlon Club Asti. Con il Club degli “sportivi astigiani” prossimo e presentare, in collaborazione con l’Associazione VOL.A - Volontari Antidoping “Stefania Belmondo” ed il patrocinio del M.I.U.R. “Ambito locale”,  il Concorso grafico “Ti va di fare un giro” riservato agli studenti delle Scuole Secondarie di 1° e 2° grado. In fase di definizione anche il progetto “Vetrine in rosa” promosso dall’ASCOM.

Nei giorni scorsi si sono gettate le basi per dare visibilità al Palio in occasione del “Giro” ad Asti. All’incontro, promosso dal Presidente del Comitato di Tappa astigiano Giovanni Trombetta, affiancato da Beppe Giannini, Gianmaria Piacenza, Giovanni Turello e Pippo Ercole, e dal Delegato al Palio Mario Vespa, erano presenti il Presidente del Collegio dei Rettori Filippo Raimondo, il Vice Marco Scassa ed i Presidenti delle Commissioni Artistica e Sbandieratori Giovanni Binello e Beppe Monticone.

La collaborazione ipotizzata, che passerà in questi giorni al vaglio del Collegio dei Rettori, prevede  la presenza di Dame e Cavalieri - in occasione della presentazione ufficiale del Giro ad Asti di Giovedì 16 Aprile al Teatro Alfieri - e di un gruppo “eterogeneo” di Sbandieratori dei vari Comitati e del Gruppo dell’Asta che avrebbero uno spazio di 15 minuti (già autorizzato da RCS, organizzatore del Giro d’Italia) per una esibizione nella zona del traguardo prima dell’arrivo dei corridori.

Tra le manifestazioni astigiane che hanno già ottenuto da R.C.S. il patrocinio e l’autorizzazione all’utilizzazione del logo la 35° edizione della “StraAsti” in programma venerdì 22 maggio.