Sport

Arbitro e Zaza affossano la scalata europea del Toro: solo 1 a 1 con il Cagliari

Scritto da Redazione Domenica, 14 Apr 2019 - 0 Commenti

Partita ricca di tensione: tre espulsi, tra cui l'attaccante granata autore del gol. Fuori anche Pellegrini e Barella. Questo è il quadro realistico del Torino. Inutile pensare all'Europa quando non si riesce neppure a stare nei quariteri alti della classifica italiana.

Il Torino fallisce l’aggancio al sesto posto con un pareggio interno che può risultare pesante nella corsa ad un posto in Europa: finisce solo 1-1 allo Stadio Olimpico Grande Torino in una partita ricca di tensione.

Non tragga in inganno il risultato che tutto sommato i cagliaritani hanno meritato.

E' il Torino, accompagnato dall'arbitro Irrati (irritante e magniloquente fin troppo con cartellini gialli distribuiti a iosa. difficile tenere il conto, finiti poi nelle espulsioni di Zaza e seguite da quelle di Pellegrini e Barella), che con l'ennesima prestazione scialba e senza ne capo ne coda fatta dall'inconsistenza dell'attacco che senza Belotti è davvero poca cosa, ha fatto il resto.

Con la regia di un Mazzarri sempre più oggetto misterioso che in un anno non è stato in grado di creare per la squadra uno straccio di gioco.

E poi basta con l'insistere su uno Zaza (foto Giuliano Marchisciano) sempre più spaesato (ha finalmente fatto il gol del vantaggio, unico acuto, per poi, senza motivo, mandare a quel paese l'arbitro e farsi buttare fuori dal campo). Per non parlare di un Meitè che da tre mesi pare un fantasma che si aggira mollemente e con sufficienza per il campo ed un Berenguer ormai considerato "cocco" del tecnico che invece si dimentica del giovane Parigini che ha solo voglia di giocare ed esprimere le sue qualità (oppure piuttosto provare decisamente Damascan, 7' finalmente in campo) ed un Lukic, Nazionale serbo, uomo d'ordine di centrocampo? 

Questo è il quadro realistico del Torino. Inutile pensare all'Europa quando non si riesce neppure a stare nei quariteri alti della classifica italiana.

La gara - Accade tutto nel secondo tempo: prima la rete di Zaza al 52′ che porta avanti i granata, poi è lo stesso attaccante a lasciare i suoi in 10 al 73′.

La partita cambia e dopo due minuti Pavoletti pareggia i conti. Nel finale il Cagliari chiuderà in 9 uomini: all’82’ l’espulsione di Pellegrini, segue quella di Barella nel recupero.

Ma il Toro non riesce a sfruttare comunque la superiorità numerica. Un pari che complica i piani dei granata, che adesso deveono cercare di chiudere dignitosamente la stagione senza scivolare troppo in basso.

a. fu.

TORINO-CAGLIARI 1-1

Torino: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri (40′ pt Aina), Meite, Rincon (42′ st Damascan), Ansaldi; Berenguer (28′ st Parigini), Baselli; Zaza. All. Mazzarri.

Cagliari: Cragno; Padoin, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Ionita (28′ st Birsa), Cigarini, Faragò; Barella; Joao Pedro (21′ st Cerri), Pavoletti (40′ st Lykogiannis). All. Maran.

Reti: st 7′ Zaza (T), 32′ Pavoletti (C).

Arbitro: Irrati di Pistoia.

Note: espulsi Zaza (T) al 29′ st, Pellegrini (C) e Barella (C) al 37′ e 51′ st; ammoniti Rincon, Berenguer (T), Barella, Faragò, Padoin, Pellegrini, Pisacane (C).