Economia & Lavoro

Alba, “Capitale della Cultura d’Impresa” 2021 prende il via (VIDEO)

Venerdì, 7 Mag 2021 - 0 Commenti

Dopo Genova la capitale della Langhe sarà il luogo dove incontrarsi, confrontarsi e ripartire! In programma 130 eventi in otto mesi con 300 relatori.

 Alba, città del Sud del Piemonte, nota per il vino e il tartufo, ma anche per avere dato i natali ad aziende del calibro della Ferrero - è da oggi Capitale della Cultura d'impresa 2021.

Il Pala Alba Capitale, il quartiere generale allestito in piazza San Paolo, nella foto, è stato inaugurato oggi dal presidente della Regione, Alberto Cirio, dal sindaco Carlo Bo e dal presidente di Confindustria Cuneo, Mauro Gola, con Alberto Gay, presidente di Confindustria Piemonte, Carlo Robiglio, presidente nazionale della Piccola Industria e Antonio Calabrò, presidente di MuseImprese.

Saranno oltre cento gli eventi di Alba Capitale della Cultura d’Impresa, con un calendario ricchissimo che partirà dalle Langhe e dal Roero per arrivare all’Italia intera con la forza del Paese che produce, crea e innova.

Un crescendo di appuntamenti in streaming e in presenza che si svolgeranno nel quartier generale della città, il Pala Alba Capitale, che da maggio a dicembre sarà la casa degli albesi e di tutti coloro che vorranno scoprire il percorso di una città di provincia diventata capitale italiana della cultura d’impresa.

Il titolo di “Capitale della Cultura d’Impresa” assegnato ad Alba, ha inteso premiarne la vocazione imprenditoriale distintiva (che la rende un unicum a livello nazionale) e i punti di contatto tra il tessuto produttivo e il sistema culturale.

Il riconoscimento è ancor più significativo se si guarda alle altre città in lizza per l’assegnazione del premio. Alba, ha, infatti avuto la meglio su Torino, Ivrea e Biella, Brescia, Bergamo, Padova e Treviso, Firenze, Pisa, Fabriano, Bari e Taranto.

Il programma - slittato di un anno a causa del Covid - comprende centotrenta eventi in otto mesi, con trecento relatori, più di venti associazioni e fondazioni coinvolte.

"Questa manifestazione è un'occasione unica per raccontare la storia che ha portato il nostro territorio a diventare un esempio di produttività", commenta Gola.

"E' stato fatto un importante lavoro di squadra che ha consentito di allestire un programma che abbraccia diversi linguaggi. Vogliamo dare un segnale di ripartenza, nel rispetto della salute e della sicurezza di tutti", spiega il direttore di Confindustria Cuneo, Giuliana Cirio.

"Il fatto che Alba sia la capitale della cultura d'impresa 2021 dimostra la capacità del territorio di essere un laboratorio di politica industriale in grado di diffondere anche a livello internazionale il Made in Piemonte", sottolinea Gay.

"I contenuti dei programmi di Alba Capitale della cultura d'impresa raccontano le nostre aziende come comunità produttive, creative, inclusive e testimoniano quanto l'impresa sia un soggetto fondamentale per fare vivere la ripresa, dopo la crisi della pandemia e della recessione" osserva Calabrò
 

La città di Alba e il distretto territoriale albese si distinguono, a livello nazionale, perché registrano realtà d’eccellenza sia in riferimento alle espressioni della cultura d’impresa, sia sul versante dell’impresa culturale.

La compresenza, sul territorio, di questo doppio motivo distintivo non è affatto casuale: la diffusa e profonda cultura d’impresa ha facilitato la migrazione di efficaci tratti progettuali, organizzativi e gestionali al comparto culturale e, di riflesso, il vivace tessuto culturale del territorio ha contribuito allo sviluppo degli aspetti più creativi e innovativi dell’ambito imprenditoriale in un sistema di rimandi ormai consolidato, che rende Alba un caso unico a livello nazionale.

Grazie a questa particolarità Alba, insieme ad altre 9 città italiane (fra cui Roma e Milano, Parma e Bologna) e 180 città nel mondo, è individuata come “Creative city” dall’UNESCO, per aver inteso il fattore “creatività” come motore di sviluppo economico.

In considerazione della particolarità del territorio di riferimento e dei suoi attori principali il complesso delle iniziative che saranno attuate nel corso del 2021 intende qualificarsi come “progetto pilota” per l’individuazione e la sperimentazione di prassi innovative – a livello nazionale – nella direzione del dialogo fra il comparto imprenditoriale e quello culturale, superando le logiche di semplice sponsorizzazione o la mera narrativa “in chiave culturale/creativa” delle storie d’impresa.
 

Gli eventi di “Alba Capitale della Cultura d’Impresa 2021” sono suddivisi in 18 aree di lavoro:

Barolo città del vino • Circonomia • Evento • Istituzionale • Show • Mostra • Turismo • Premio • Meeting • Formativo • Festival • Progetto con le scuole • Visita aziendale • Lectio Magistralis • Networking • Evento fieristico • Sfilata • Rassegna