Politica & Istituzioni

Alba, accolti in Municipio gli studenti del progetto Erasmus “Water Connections”

Mercoledì, 6 Apr 2022 - 1 Commenti

​​​​​​​Gli studenti di Spagna e Repubblica Ceca saranno in città fino all’8 aprile.

Le classi 3A e 3B del Liceo Scientifico “L. Cocito” di Alba con le scuole europee di Algeciras (Spagna) e Opava (Repubblica Ceca) hanno realizzato insieme il progetto Erasmus + KA122 denominato “Water Connections”, sul tema dell’acqua, nella prospettiva STEAM (Science, Technology, Engineering, Art and Maths).
 
Presentato nella primavera 2021, il progetto è stato approvato dall’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire nell’ottobre scorso.

Dopo aver lavorato virtualmente attraverso la piattaforma eTwinning, da domenica 3 aprile sono ad Alba dieci studenti delle classi terze di Algeciras e dieci delle classi terze di Opava, insieme ad alcuni insegnanti, per un confronto diretto ed attività di ricerca e laboratorio con gli alunni del liceo scientifico albese.
 
Mercoledì 6 aprile il gruppo di studenti del progetto accompagnato dagli insegnanti, è stato accolto nella sala Consiglio “Teodoro Bubbio” del Palazzo comunale, dal vice sindaco ed assessore alle Politiche giovanili Carlotta Boffa e dal presidente del Consiglio comunale Domenico Boeri.
 
Durante l’incontro in sala Consiglio, i giovani hanno parlato in inglese del proprio progetto incentrato sull’acqua, sul suo uso, ma anche come risorsa e fonte di vita, come fonte di energia e come rappresentazione artistica. Durante il lavoro, i ragazzi hanno realizzato il logo, lo slogan, un video sulle risorse idriche del territorio e challenges in relazione ad un uso consapevole delle risorse idriche, sia a livello teorico che nella vita quotidiana, ispirandosi all’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, in particolare Goal 6 (acqua pulita), Goal 3 (salute e benessere) e Goal 13 (lotta contro i cambiamenti climatici). 

Gli studenti di Spagna e Repubblica Ceca saranno in città fino all’8 aprile. Oltre all’accoglienza in Municipio con visita alla sala della Resistenza, il gruppo ha in programma un’escursione naturalistica lungo il Tanaro e la visita ai siti archeologici di “Alba Sotterranea organizzati dalla direzione del Museo Civico “F. Eusebio” grazie alla collaborazione tra l’assessorato alla Cultura ed il liceo albese. Nell’itinerario del soggiorno anche tappe a La Morra, Grinzane Cavour, Barolo, la Reggia di Venaria ed il museo MAcA – Museo A come Ambiente.
 
«È stato un bellissimo incontro – sottolinea il vice sindaco ed assessore alle Politiche giovanili Carlotta Boffa – Bellissimo ed importante per queste tre scuole di paesi diversi collaborare insieme ed incontrarsi personalmente dopo le restrizioni imposte dalla pandemia. In questo momento, più che mai, i giovani hanno bisogno di avere scambi culturali e relazionali in presenza, facendo nascere amicizie, magari durature nel tempo, per un arricchimento ed una crescita non solo culturale, ma anche umana. Agli scambi tra i popoli, Alba crede molto e li sostiene attivamente attraverso i gemellaggi con diverse città».
 
«Avete scelto un tema più che mai attuale – ha detto ai giovani il presidente del Consiglio comunale Domenico Boeri – L’acqua è un bene prezioso.  Il 22 marzo si celebra la Giornata mondiale dell'acqua. Secondo i rapporti Onu, attualmente 2 miliardi di persone vivono senza accesso all'acqua potabile. Per noi basta aprire un rubinetto. Per non sprecarla basterebbe chiuderlo mentre ci si insapona o ci si lava i denti. Sono piccoli gesti, ma fondamentali contro lo spreco».
 
All’incontro è intervenuta anche la dirigente scolastica Anna Viarengo.
 
Il progetto Erasmus + KA122 - Water Connections è stato coordinato dalla professoressa di inglese Sara Nervo in collaborazione con il team Erasmus del Liceo Scientifico composto dai docenti di fisica, scienze, italiano, arte, inglese: Sara Trucco, Cristina Barale, Paola Ferrero, Giannina Bolmida, Beatrice Battaglino, Elisabetta Bo, Claudia Toscano, Silvia Alga e Marilena Parisi.