Territorio & Eventi

Al via la 50^ edizione della Fiera del Cappone di Vesime

Mercoledì, 8 Dic 2021 - 0 Commenti

Venerdì 10 e sabato 11 dicembre con la regia di Coldiretti Asti, sezione di Vesime, mini-convegno, banchetto gastronomico, concorso Capponi e bestiame, esposizione agricola e Mercato contadino di Campagna Amica.

Ritorna puntuale, venerdì 10 e sabato 11 dicembre, la tradizionale Fiera del Cappone “E’l Fere ‘d Vésme” che, giunta quest’anno alla 50^ edizione, fonda le sue radici nella fiera locale risalente ai primi del ‘600.

Una Fiera molto antica che gli abitanti di Vesime hanno conservato e tramandato di decennio in decennio, rinnovando quel sapore antico della terra astigiana, contraddistinto dalla fierezza e dall’operosità di contadini e di allevatori.  

Da quest’anno, la Fiera assume una nuova regia a timbro Coldiretti ASTI, per una continuità che trovi espressione nel solco della storia e dei valori essenziali del settore primario.

Due i giorni messi a calendario, per far incontrare conoscenza, folklore e tradizione con l’aspetto più festaiolo e il Mercato contadino di Campagna Amica.

Si inaugura venerdì 10 dicembre alle ore 17 in piazza Damaso alla presenza del sindaco Pierangela Tealdo, delle autorità e della dirigenza Coldiretti Asti.

A seguire, Mini-Convegno dal titolo  “Il Cappone di Vesime tra passato, presente e futuro. Salute, Sapienza e Sapori”.

A parlare di “One Health e Cappone. La filiera e le caratteristiche degli alimenti” sarà il presidente provinciale dell’Ordine dei Veterinari di Asti Massimo Pasciuta.

Di “Salute, Sapienza e Sapori around il Cappone di Vesime” ne parlerà il Dirigente Veterinario dell’ASL-AT Fausto Solito.

In collegamento da remoto, intervento delle veterane dell’allevamento di un tempo: Luigina e Maggiorina.

Le conclusioni verranno affidate a Coldiretti Asti, rispettivamente al Presidente Marco Reggio, al Direttore Diego Furia e al Segretario di Zona Giorgio Bodrito.

Dalle ore 19, apericena tematico langarolo a cura degli agriturismi di Campagna Amica.

Sabato 11 dicembre alle ore 8 aprirà la tradizionale Fiera di Santa Lucia con il Mercato contadino di Campagna Amica, allestito tra le vie del paese. Per l’occasione, si terranno anche la Mostra e il Concorso dei Capponi e del bestiame, oltre all’esposizione delle macchine agricole vecchie e nuove. Presenti, le associazioni locali Fidas, Aib (Anti Incendi Boschivi), Vesime Paese Solidale e proloco, nonché il gruppo alpini locale.

Alle ore 10,30 premiazione dei capi in mostra e alle ore 12 pranzo con piatti tipici della tradizione langarola presso la tensostruttura di piazza Damaso, a cura degli Agriturismi Campagna Amica di Coldiretti.

Così, Presidente Reggio e il Direttore Furia Coldiretti Asti: - la Fiera, oltra a conservare il timbro della tradizione secolare, vuole essere rinnovata occasione per promuovere la filiera corta attraverso il Mercato contadino di Campagna Amica. Un mestiere, uno stile di vita e una mission che guarda, al futuro e alla salute dell’uomo e della natura”.

“Addentrarci nei passaggi della filiera e conoscere le caratteristiche degli alimenti rappresenta quel sine qua non sempre più indispensabile per una scelta consapevole, ragionata e convinta da parte del consumatore – aggiunge il Presidente Provinciale dell’Ordine dei Veterinari di Asti Pasciuta.

“Bisogna sentire il profumo del passato per dare il giusto valore al presente e al futuro. Occorre partire dalle 3 “S” di Salute, Sapienza e Sapore – sottolinea il Dirigente Veterinario Asl AT Solito.

“Finalmente torniamo a calcare quella piazza che, per centinaia di anni, è stato il luogo d’incontro e di scambio tra gli agricoltori e allevatori; un mercato minore, ma sempre prezioso ed essenziale, per la vita dei contadini vesimesi, portato avanti col grande contributo delle donne – chiude il Segretario di Zona Bodrito, consegnando un pensiero di riconoscenza e gratitudine alla memoria di Mirko Tealdo, anima e cuore della storica Fiera.

“Felici di questa nuova sinergia con Coldiretti Asti – apprezza il sindaco Tealdo, - confidiamo che il tempo accompagni e che le misure di sicurezza, per quanto attiene la pandemia, consentano la migliore riuscita della nostra Fiera, con l’auspicio di incontrare rinnovato interesse verso la tradizione, la cultura e la storia della nostra piccola e virtuosa municipalità astigiana”.

Ingressi liberi con Green Pass. Info e prenotazioni per apericena e conviviale: 0144 89015 – 335 7502069