Sport

Zazzaroni: "La Roma più attiva sul mercato, Napoli bella scommessa, Juve alla finestra"

Scritto da La redazione Venerdì, 1 Giu 2018 - 0 Commenti

Mi ha sorpreso l'addio di Zidane al Real Madrid. Ha fatto un colpo incredibile, i suoi rapporti con Perez si erano complicati, pretendeva un'autonomia di un certo tipo. Non è un tattico, non è un grande lavoratore, ma è uno che sa gestire i campioni.

Ivan Zazzaroni è intervenuto questa mattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano.

Il direttore del Corriere dello Sport ha parlato del neonato governo gialloverde. "La crisi istituzionale che c'è stata l'ho vissuta male, era un alto periodo di confusione, insicurezze e incertezze. Non è che la cosa sia risolta, c'è il governo, valutiamo. Anche in precedenza le cose non è che siano state così straordinarie, vediamo ora cosa succederà. Non ho nessun pregiudizio, vorrei vedere un miglioramento, siamo scettici perché ne abbiamo passati di tutti i colori". 

Sul calcio. "In questo momento la Roma è la squadra più attiva, ho il terrore che vendano perché quando fanno così di solito c'è un pezzo che parte. Non voglio essere diffidente. Lo scambio Higuain-Icardi? Ci credo al punto che ieri a Deejay ho detto che se accadesse mi tingerei i capelli di rosso...Ancelotti al Napoli? Ho fatto un'esclusiva perché sono bravo! Già quando facevo per il Corriere dello Sport il caporedattore a Milano ero il più bravo sul mercato".

"Mi piace questa fase - conferma Zazzaroni - è l'unico momento in cui i giornalisti sportivi riescono a informare o disinformare. Mi ha sorpreso l'addio di Zidane al Real Madrid. Ha fatto un colpo incredibile, i suoi rapporti con Perez si erano complicati, pretendeva un'autonomia di un certo tipo. Non è un tattico, non è un grande lavoratore, ma è uno che sa gestire i campioni. Milinkovic? Se Lotito chiede 200 milioni, la Juve non li darà mai. Non vedo la Juventus in grado di spendere 120 o 130 milioni per un solo giocatore, soprattutto a centrocampo. Il Napoli? Una grande scommessa. Ancelotti in realtà ha chiesto di confermare l'80% della squadra. Poi vuole tre o quattro giocatori, un portiere, un terzino, un centrocampista e un esterno d'attacco. Si è assunto un bel rischio".

Su Ballando con le Stelle: "La polemica legata a Ciacci? L'abbiamo risolta. Alba Parietti ha detto che sono un bolognese vecchio democristiano, una contraddizione in termini. Poi mi sono chiarito con lei. Questa voglia di colpire sempre a distanza mi infastidisce, poi sono permalosissimo, se mi attacchi ti rispondo. Il bilancio di ballando con le stelle è positivo, quest'anno abbiamo, hanno, io e la giuria siamo una parte importante ma sul piano della costruzione del programma non esistiamo, fatto un lavoro pazzesco. Si è lavorato con poco, ma sulle storie. E il pubblico ha apprezzato. Selvaggia Lucarelli? Se fosse un calciatore sarebbe Cassano. Spara sempre, spesso anche con intelligenza. Però come Cassano quando entra entra sempre a piedi uniti. Ha un'intelligenza più artificiale di Antonio, è di una forza straordinaria. Mi piace molto". 

AUDIO http://www.tag24.it/podcast/ivan-zazzaroni-direttore-corriere-dello-sport/

 

 


  • Adsense slot ID 9166920842">

Condividi questo articolo

Ti potrebbe interessare anche..