Territorio & Eventi

Tutti a bordo del GustoTram, parte la 40^ edizione della Fiera di San Martino di Chieri!

Scritto da La redazione Lunedì, 29 Ott 2018 - 0 Commenti

Sul GustoTram alla presentazione della 40esima Fiera di San Martino di Chieri. Autentici sapori e colori d'autunno riempiranno la XXXV Fiera di San Martino, V Edizione Regionale.

Tutti a bordo del GustoTram e parte così la 40^ edizione della Fiera di San Martino di Chieri, almeno per la stampa.

La vera kermesse autunnale si aprirà il 9 novembre e durerà cinque giorni.

“Dal territorio alle tavole del Mondo”, questo il leitmotiv dell’edizione 2018 di una Fiera storica che annualmente dedica un importante appuntamento ai prodotti del territorio.

Nell’Anno internazionale del Cibo italiano nel Mondo si pone così l’accento sulla qualità, sull’eccellenza e sulla sicurezza alimentare.

A bordo del GustoTram, hanno preso la parola il sindaco di Chieri, Claudio Martano e l’Assessore delle Attività Produttive del Comune di Chieri, Marina Zopegni, che hanno sottolineato l’importanza della Fiera per il territorio attraverso la valorizzazione dei prodotti dell’agricoltura locale.

 

Quest’anno, oltre alla riproposizione delle eccellenze agroalimentari nazionali, la manifestazione, considerato l’aumento della presenza straniera in Italia dovuta al flusso migratorio, entra in un processo di “contaminazione e simbiosi” tra le differenti tradizioni gastronomiche.

La cultura alimentare sta cambiando e, durante la Fiera, il gastronomade Vittorio Castellani, alias chef Kumalè, presenterà #Natipersoffriggere, un progetto di cucina multietnica come elemento di integrazione sociale e di stimolo culturale.

Showcooking, quindi: sabato 10 novembre sarà sulle tavole il piatto delle feste della tradizione nigeriana, il Fried Rice, con riso, polpa di manzo, gallina, verdure e salsa piccante e domenica 11 ci sarà Capunet piemontese vs Dolma armeno, involtini di foglia di vite farciti di carne macinata, riso o grano o diversi tipi di verdure, con spezie orientali: mangiate la foglia!

Ma protagonista sarà ancora il cibo della tradizione attraverso il coinvolgimento dei Maestri del Gusto della Camera di commercio di Torino e dei loro prodotti simbolo della “gastronomia torinese”, in abbinamento con la Freisa di Chieri e i Vini Doc della Collina Torinese; passando per i Laboratori didattici dedicati al Grissino rubatà, alla Focaccia e alla Pizza della Pro Chieri o organizzati da Coldiretti; attraverso i wine tasting del Vermouth o la degustazione dello storico Caffè Vergnano, all’interno dell’Accademia.

E poi, ancora, Gusto in Piazza, esperienze gourmet tra le varie regioni italiane; la Mostra Mercato delle eccellenze gastronomiche e agroalimentari del Bel Paese; “Con Dolcezza”, l’area esplorativa dei dolci e dei prodotti di panificazione, con molte novità.

E ancora, “Il cibo tra storia ed informazione”, un convegno che vedrà la partecipazione del professor Giorgio Calabrese, massimo esperto italiano di alimentazione e nutrizione umana. E il Cibo come Poesia, spettacolo itinerante con stuzzichini poetici e artisti di strada.

Ma non finisce qui. Mostre fotografiche, spettacoli musicali, educational alimentari per le nuove generazioni e incontri su “I giovani di Chieri ed il futuro del territorio”.

Appassionati del cibo e curiosi avrete cinque giorni a disposizione per partire da queste colline verso le tavole del mondo: approfittatene!

Ah, dimenticavo. Sul GustoTram cibi della tradizione si sono alternati alla cucina etnica, in abbinamento ai vini della Collina torinese: un grazie a Vittorio Tinelli, chef del ristorante Stasera cucino io, a Chef Kumalè, gastronomade e a Luca Balbiano, presidente del Consorzio di Tutela delle Doc Freisa di Chieri e Collina Torinese.

Andrea Di Bella

Photo © Andrea Di Bella - prima foto da Fb Massimiliano Borgia