Territorio & Eventi

Turismo, un nuovo percorso per scoprire le colline acquesi

Scritto da La redazione Mercoledì, 19 Giu 2019 - 0 Commenti

Sabato 22 giugno ritorna Bike Tasting, una serie di percorsi ideati dal Comune di Acqui Terme (AL) per esplorare le attrazioni del territorio: dalle bellezze paesaggistiche all’enogastronomia in sella a una bicicletta elettrica.

Con l'avvento della bella stagione e l'esplosione dei colori della natura, le colline acquesi si prestano perfettamente al turismo su due ruote.

Da alcuni giorni presso lo IAT, in piazza Levi, è disponibile una mappa con un nuovo itinerario imperdibile per gli amanti della bicicletta: un percorso che si snoderà attorno a 9 Comuni per 56 km, dal quale fin dalle prime pedalate si godrà lo spettacolo unico offerto dalle colline acquesi.

La brochure con la cartina, che accompagnerà i partecipanti in suggestivi percorsi nella natura e nella storia del territorio, è composta da un programma ricco e adatto a tutti. L’itinerario offre uno spaccato dell’Acquese da vivere fino in fondo lungo strade incontaminate e paesaggi incantevoli.

Si partirà sabato 22 giugno da piazza Levi ad Acqui Terme alle ore 9.00 e si passerà per Montabone, Rocchetta Palafea e Cassinasco.

Alle ore 11.00 è previsto l’arrivo a Loazzolo per la visita e la degustazione presso la Cantina Isolabella della Croce e alle ore 12.00 presso la Cantina Forteto della Luja.

Dopo la scoperta dei vini locali, si procederà verso Bubbio e Monastero Bormida, arrivando a Bistagno intorno alle ore 13.30 per il pranzo presso il ristorante Il Pallone, al costo esclusivo di 15 euro a persona. Alle ore 17.00 è previsto il ritorno ad Acqui Terme.

«La brochure con la mappa del percorso sarà distribuita gratuitamente allo IAT di Acqui Terme – spiega il sindaco Lorenzo Lucchini – e sarà anche possibile scaricare i percorsi da un apposito portale di mappe con tanto di Gps per evitare di perdersi. Il cicloturismo in bicicletta elettrica ha conosciuto negli ultimi anni un forte impulso e ha finalmente permesso di viaggiare per città e località turistiche anche ad una fascia di persone che in precedenza non impiegava le due ruote per spostamenti importanti. Il cicloturismo diventa senz’altro un segmento strategico da incoraggiare e sviluppare adeguatamente. Penso che sia importante che Acqui Terme guardi ad un settore che in cinque anni, dal 2013 al 2018, è cresciuto del 41% per un giro di affari generato dagli spostamenti a pedali di quasi 12 miliardi di euro. Questi percorsi turistici, che continueremo a costruire, saranno una preziosa vetrina per la promozione e la valorizzazione del territorio».

I posti sono limitati ed è indispensabile effettuare la prenotazione entro giovedì 20 giugno presso lo IAT di Acqui Terme, chiamando lo 0144.770.308. Il costo dell'iscrizione con degustazioni e cartina incluse è di 5 euro.

Qualora non si disponesse di una propria e-bike, si potrà affittarne una alla tariffa promo di 30 euro e su richiesta saranno forniti gratuitamente seggiolini e borse laterali.

La partecipazione sarà libera per mezzi propri diversi dalle e-bike, purché nel rispetto dell’andatura e del Codice della Strada.