Territorio & Eventi

Torino e il territorio di Langhe e Roero si presentano alla Francia

Scritto da La redazione Giovedì, 3 Mag 2018 - 0 Commenti

Molteplici le proposte confezionate dagli operatori per trascorrere momenti a Torino e nelle Langhe tra dolci colline, caratteristiche cantine, profumi, colori e sapori tipici piemontesi.

Oggi, nell’Istituto italiano di cultura di Parigi, Torino, Langhe e Roero si sono presentate come una sola destinazione al pubblico francese a seguito del protocollo d’intesa siglato lo scorso aprile tra le città di Torino, Alba e Bra, le ATL Turismo Torino e Provincia e Langhe e Roero e la Regione Piemonte.

Torino capitale sabauda, con le sue splendide Residenze Reali, città dell’innovazione tecnologica e del design e le Langhe e il Roero, ai quali l’UNESCO ha riconosciuto l’ambito traguardo di paesaggio culturale patrimonio dell’Umanità, sono costellati di castelli e incantevoli borghi medievali da vivere e ammirare. E poi l’art de vivre che si respira a Torino è pari alle sensazioni che si provano nei luoghi del vino delle Langhe e del Roero come fare shopping per le vie del centro di Torino è altrettanto emozionante che perdersi tra le sale del WIMU (Wine Museum) di Barolo mentre la natura e il verde delle vallate alpine che circondano Torino sono eccitanti come le attività outdoor da praticare tra le colline di Langhe e Roero. Ed infine, considerando che il 2018 è l’anno del cibo italiano, è ancor più facile farsi conquistare dalle due capitali del gusto al ritmo di tartufo e cioccolato, tajarin e formaggi d’alpeggio, con un bonèt e un bicerin.

Aspetti che sono stati raccolti e descritti nella nuova Guide Vert Weekend Michelin Turin Langhe Roero Monferrato in distribuzione in tutti i paesi francofoni (Francia, Svizzera, Canada, Benelux) e nei punti vendita italiani serviti da Michelin, catene librarie (Feltrinelli, Mondadori, Autogrill, Giunti) e nelle edicole. E’ stata inoltre realizzata in diecimila copie la brochure di promozione turistica “Langhe Roero and Turismo Torino Together”.

“Siamo certi che i due territori potranno fortemente beneficiare di questa promozione congiunta – sottolinea Alberto Sacco, assessore al Turismo della Città di Torino –. L’obiettivo è andare incontro alle esigenze di coloro che ricercano nuove opportunità di viaggio permettendogli di visitare molteplici mete in un unico itinerario. Torino, le Langhe e Roero sono un’eccellenza delle destinazioni e costituiscono un unico grande brand turistico da promuovere. Essere qui, nella capitale francese, è una prestigiosa opportunità per richiamare maggiormente l’attenzione dei nostri cugini d’Oltralpe che sicuramente apprezzeranno la possibilità di trascorrere dei momenti nel capoluogo subalpino all’insegna della cultura e di visitare le colline del Barolo, conosciuto in tutto il mondo”.

“Entrambi i territori vantano un patrimonio storico, culturale, ambientale e, non ultimo, enogastronomico di assoluta eccellenza da valorizzare e promuovere attraverso attività di promozione congiunta, in particolare in ambito internazionale – dichiara Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte – Questa importante alleanza ha il grande merito di riunire due tra i territori più attrattivi della nostra regione, che valgono, stando ai dati più recenti, valgono circa la metà dei flussi turistici, nonché di andare nella direzione, da noi fortemente auspicata, di offrire un prodotto turistico integrato che aumenti la permanenza dei turisti sul nostro territorio“.

"Siamo molto orgogliosi di essere presenti, insieme al capoluogo piemontese, in una così importante ed autorevole guida come quella firmata Michelin – afferma Luigi Barbero, presidente dell’ATL Langhe Roero – Questo progetto va a suggellare il binomio Torino e Langhe-Roero, dando maggiore visibilità e prestigio a due territori che rappresentano il fiore all’occhiello della proposta turistica non solo piemontese, ma italiana. Con l’ATL Turismo Torino è stato avviato un significativo percorso congiunto che unisce arte, paesaggio, cultura ed enogastronomia, con la creazione di valore aggiunto per i turisti che scelgono i nostri territori, permettendo così l’ampliamento dell’esperienza di viaggio, che auspichiamo si concretizzi nell’aumento del numero di presenze in entrambe le aree".

Ecco quindi che i due territori aspettano il visitatore con prestigiosi eventi.

L’intesa “Torino- Langhe e Roero” si esprime attraverso la sinergia creata in occasione del Bocuse d’Or Europe, la più prestigiosa competizione internazionale dedicata all’alta cucina. Il capoluogo subalpino si accinge ad ospitare l’11 e 12 giugno la kermesse che – abbinato al Campionato Mondiale di Pasticceria – porterà sotto la Mole i migliori chef in gara per conquistare il titolo europeo e per aggiudicarsi il posto per la finale mondiale del 17° Bocuse d’Or, in programma a Lione a fine gennaio 2019. Nelle Langhe, più precisamente ad Alba, l’Accademia Bocuse d’Or Italia sta supportando il candidato italiano, Martino Ruggieri –  già deputy head chef al ristorante Pavillion Ledoyen di Parigi – nei suoi allenamenti in vista della competizione europea. L’Accademia, oltre a sostenere Ruggieri organizza una serie di eventi gastronomici “OFF” in previsione della selezione europea e la finale mondiale di Lione.

Per aggiornamenti sui progetti: www.accademiabocusedoritalia.it

Nell’attesa Torino e il Piemonte diventa il palcoscenico del Bocuse d’Or Europe OFF 2018, un ricco palinsesto di appuntamenti incentrati sul rapporto tra cultura e cibo che avrà il suo clou dall’8 al 16 giugno. Mostre, talk, incontri, spettacoli, laboratori, attività per famiglie e feste nei luoghi più belli e significativi del territorio per omaggiare la tradizione enogastronomica italiana e internazionale. Programma completo su www.bocusedoreuropeoff2018.it

Ma la città riserva altre soprese, tra le quali l’attesissimo evento di Terra Madre Salone del Gusto dal 20 al 24 settembre dal titolo “Food for Change” – il cibo che mangiamo – con un ricco programma di appuntamenti OFF. salonedelgusto.com

L’autunno, invece, ha il profumo del Tartufo Bianco d’Alba ed i colori accesi delle foglie della vite: dal 6 ottobre al 25 novembre Alba ospita l’88° Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Una vetrina per conoscere non solo le eccellenze del Made in Italy, ma tutto il sistema collinare del territorio: degustazioni, esclusivi showcooking, il Mercato Mondiale del Tartufo e numerosi eventi dedicati al mondo gourmet. www.fieradeltartufo.org

Molteplici inoltre le proposte confezionate dagli operatori per trascorrere momenti a Torino e nelle Langhe tra dolci colline, caratteristiche cantine, profumi, colori e sapori tipici piemontesi, consultabili dal box in evidenza su www.turismotorino.org dal menu VIVI ESPERIENZE  e su www.langheroero.it.


  • Adsense slot ID 9166920842">