Tu sei qui

Marengo riapre… poi si vedrà !

-

Intanto la buona notizia è che il Museo di Marengo, quello della famosa battaglia napoleonica del 1800, nella piana di Spinetta, riapre i cancelli.

Questo è già un risultato portato a casa dalle due nuove amministrazioni di Provincia e Comune di Alessandria. Gianfranco Baldi e Gianfranco Cuttica di Revigliasco, i rispettivi leader territoriali in conferenza congiunta oggi a Palazzo Ghilini in Alessandria.

In dialogo per utilizzare al meglio il sito storico, gli uffici amministrativi hanno provato a fare due conti: al Comune la gestione in comodato sino al 2022 con l’onere di circa settantamila euro di gestione all’anno; alla Provincia il mantenimento dei muri e ambienti non oggetto della convenzione.

Poi un primo segnale di ripresa l’8 di dicembre prossimo con un evento culturale e di animazione nelle sale del Museo: Giulio Massobrio per la parte storica su Napoleone; Michela Maggiolo e Vittorio Dante Ceragioli per musiche dell’epoca.

A seguire, i giovani artisti de lo Stabilimento delle Arti animeranno le Sale con brevi spettacoli che si ripeteranno tutto il pomeriggio.

Riprende vita quindi la “piramide” nel cortile e nel parco dove la 59^ Demi Brigade de Ligne de Marengo onorerà sino al 10 dicembre il Generale Francese che con la sua impresa liberò l’Italia dagli austriaci.

Un pò di costi sostenuti dagli sponsor con in testa l’AMAG e quindi Bolidea, Gruppo Resicar, Alessandra auto e Spaltra, per una programmazione a breve. Forse troppo a breve termine, ma non processiamo le buone intenzioni di coloro che comunque vogliono partire e di altri che si rendono già disponibili come il presidente della Pro Loco provinciale di Alessandria, Bruno Ragni che si è organizzato per muovere le proprie schiere “i volontari delle Pro Loco” per una rinascita importante come questa.

Un pizzico di attenzione è stata richiesta al Sindaco di Alessandria sull’adiacente Hotel Marengo, ormai chiuso da tempo, da ripensare come reale accoglienza turistica se il sito prende la dimensione ricordata da Luca Rossi, consigliere delegato allo sviluppo economico: “Marengo ha una valenza europea e dobbiamo guardare agli altri luoghi napoleonici che sono centro d’attrazione turistica”.

Il primo passo verso un hub da vivere con altri Enti e Aziende è stato fatto, adesso però “in marcia" !

Efrem Bovo

Commenta con il tuo account Facebook!