Tu sei qui

Il Comune di Casale M.to vince la prima edizione del Premio Bezzo

-

Il Comune di Casale Monferrato (AL) ha vinto la prima edizione del Premio Bezzo, organizzato da Aregai Terre di Benessere, dall’Associazione AIQUAV (Associazione Italiana per gli studi sulla Qualità della Vita) e dalla Fondazione PLEF (Planet Life Economy Fundation).

Durante una cerimonia tenutasi sabato 2 dicembre a Firenze durante il Convegno Nazionale dell'Associazione Italiana Qualità Della Vita, partner tecnico del Premio, sono state premiate le linee guida tracciate dall’Ufficio Pubblica Istruzione in tema di refezione scolastica.

Il nuovo capitolato per l’assegnazione del servizio mensa (la cui gara si è svolta prima dell’estate, per un inizio di gestione previsto nel 2018), giudicato di grande qualità e lungimiranza in tema di sostenibilità, dovrà servire circa 2000 bambini, dal nido alle scuole primarie di secondo grado.

Il premio consiste in una borsa di studio del valore di 7200 euro destinata a un ricercatore impegnabile presso il Comune per ben 12 mesi (da gennaio a dicembre 2018) e che si occuperà di seguire la gestione e la pertinenza dell’appalto per la ristorazione collettiva.

Il premio è stato ritirato dal dirigente comunale Renato Bianco.

«Il Comune è sempre stato attento alle esigenze dei cittadini e in particolare dei bambini. Il servizio mensa ha funzioni importanti in tema di salute ma anche finalità educative sulla necessità di una corretta alimentazione e queste linee guida rientrano nell’attuazione delle nostre politiche. Inoltre, la nostra attenzione è rivolta alla qualità degli alimenti e alla loro origine, possibilmente del territorio, in una logica di riduzione dell’impatto ambientale e degli sprechi» commenta il sindaco Titti Palazzetti.

Il premio Bezzo

Il premio nazionale in memoria al Cavalier Giuseppe Bezzo, storico presidente di CODE cooperativa del CRAI, è rivolto agli Enti committenti di un servizio di ristorazione collettiva (scolastica, socio-assistenziale, sanitaria, etc.) che intendono rappresentare un motore di sviluppo del benessere sostenibile per la propria comunità locale.

Il premio istituito dall’Associazione Aregai, dall’Associazione AIQUAV e dalla Fondazione PLEF è dedicato a chi, con le sue scelte di acquisto, influenza la qualità e la sostenibilità del pasto “fuori casa” che, in molti casi, costituisce il momento nutrizionale più importante della giornata.

Il premio è pertanto un’occasione offerta alle comunità locali per contribuire a migliorare la qualità e la sostenibilità con un approccio a 360°, per generare impatti positivi sull’economia, l’ambiente e la società in tutto il ciclo di vita del pasto.

 

Commenta con il tuo account Facebook!