Tu sei qui

Alba, ritorna la rassegna Musica Meravigliosa, i Concerti dell'A.Gi.Mus.

-

Una sezione della storica A.Gi.Mus., l’Associazione Giovanile Musicale nata nel 1949 per volere dell’Ente morale della Farnesina, con uno statuto approvato dal Ministero della Pubblica Istruzione per gli scopi altamente morali e formativi.

Tassello mancante nella proposta artistica albese, la Sezione si affianca e si integra con le diverse attività già presenti sul territorio, con l’obiettivo di innalzare il livello culturale, di integrarsi con le attività formative e di proporre i nuovi talenti internazionali e vincitori di Concorsi all’inizio della carriera, nonché di mettere in moto azioni rivolte alla sensibilizzazione, alla formazione e al coinvolgimento del pubblico giovanile. Per la sua connotazione e ampiezza di operato, supporterà anche progetti artistici particolari, come concerti monografici o celebrativi.

Presidente della Sezione Alba Bra Langhe Roero è Dino Bosco, mentre la direzione artistica è affidata a Giuseppe Nova, direttore dell’Alba Music Festival: entrambi vedono nella presenza e nell’integrazione con le attività storicamente presenti, congiuntamente alla richiesta di musica del territorio, una delle motivazioni principali per l’insediamento della nuova realtà musicale.

Il programma artistico

La rassegna di primavera inizia domenica 23 aprile, presso la Chiesa di San Giuseppe, con un appassionante programma per pianoforte a quattro mani: Sandra Landini e Michele Pentrella, artisti affermati, ci condurranno in un interessante itinerario con le Danze slave di Antonín Dvorák, i brani dalla famosa Suite Peter Gynt di Edvard Grieg, per concludere con un’irresistibile Ouverture de La gazza ladra di Gioacchino Rossini.

Si prosegue domenica 30 aprile, sempre alle ore 11 questa volta nella Sala Beppe Fenoglio di Alba: Ascoltare le immagini è il titolo del concerto, in collaborazione e nell’ambito di Alba Film Festival, presentato da Giuseppe Nova al flauto e da Luigi Giachino al pianoforte. Una sonorizzazione dal vivo di celebri sequenze di capolavori del cinema, in cui i due artisti guidano il pubblico in un percorso artistico nel quale le proiezioni sono svincolate dalle trame, e le immagini si limitano a un ruolo puramente evocativo, consentendo di apprezzare appieno il valore e la funzione fondamentale delle grandi colonne sonore. In programma tra le altre, le celebri Buongiorno principessa e La vita è bella di Nicola Piovani, Il postino di Luis Bacalov, C’era una volta il west, Mission e C’era una volta in America di Ennio Morricone, Schindler’s list di John Williams, Smile di Charlie Chaplin e Il Padrino di Nino Rota.

Ancora nella Sala Beppe Fenoglio l’appuntamento tutto Chopin del 7 maggio con Martin Kasìk; tra i più considerati pianisti cechi, finalista nel 1998 al Concorso Internazionale Primavera di Praga Musica, nel 1999 alla Young Concert Artists Competition, ha ottenuto nel 2000 il Davidoff Prix e nel 2002 il Premio Harmonie Magazine. Si è esibito in importanti sale, come la Filarmonica di Berlino, la Wigmore Hall di Londra, la Tonhalle di Zurigo, la Gewandhaus di Lipsia, il Concertgebouw di Amsterdam, la Carnegie Hall, il Kennedy Center di Washington DC, la Suntory Hall di Tokyo, con la Chicago Symphony Orchestra, la Tonhalle-Orchester di Zurigo e molte altre.

La rassegna si conclude domenica 14 maggio, alle ore 11 nella Chiesa di San Giuseppe, con un inconsueto e divertente programma: Fagottissimo è il nome di questo Quartetto di fagotti dell’est europeo, che da un ventennio ha deciso di esplorare la straordinaria varietà di colori e timbri dello strumento, e con humor e virtuosismo ci conduce in un excursus tra Telemanna, Verdi e George Gershwin. Fagottissimo, formato da Mihai Timofti, Costica Marcut e Pavel Ionescu, si è esibito, tra gli altri, al Piccolo Regio di Torino, al Teatro Zanon di Udine, a Palazzo Magnani di Reggio Emilia e al Teatro Megaron di Salonicco.

L’Associazione A.Gi.Mus. Associazione Giovanile Musicale

L’Associazione nasce a Roma nel 1949 per volere dell’Ente morale della Farnesina; il suo statuto viene approvato dal Ministero della Pubblica Istruzione che, attesi gli scopi altamente morali e formativi, con apposita circolare del 12 aprile 1949 indirizzata a tutti i Direttori degli Istituti di Musica italiani, invita a dare il massimo della collaborazione e della divulgazione dell’Associazione. L’A.Gi.Mus. non ha scopi di lucro: ha come obiettivo principale la diffusione della conoscenza della musica affiancando l’Istruzione Musicale. Tramite le sue Sezioni periferiche, presenti su tutto il territorio nazionale, organizza concerti, spettacoli lirici, conferenze, concorsi nazionali ed internazionali, scuole di musica, corsi, master class, festival, rassegne. L’A.Gi.Mus. realizza circa 600 manifestazioni a livello nazionale durante l’anno.

 

Calendario

Domenica 23 aprile, ore 11 - Chiesa di San Giuseppe, Alba

Sandra Landini · Michele Pentrella

duo pianistico a quattro mani

Musiche di Dvorák, Busoni, Grieg, Rossini

Domenica 30 aprile, ore 11 - Sala Beppe Fenoglio, Alba

Ascoltare le immagini

Giuseppe Nova flauto

Luigi Giachino pianoforte

in collaborazione con Alba Film Festival

Musiche di Piovani, Bacalov, Morricone, Williams, Rota, Chaplin

Domenica 7 maggio, ore 11 - Sala Beppe Fenoglio, Alba

Martin Kasìk pianoforte

Musiche di Fryderyk Chopin

Domenica 14 maggio, ore 11 - Chiesa di San Giuseppe, Alba

Fagottissimo Quartetto di fagotti

George Hariton, Mihai Timofti, Mihai Badiu, Pavel Ionescu

Musiche di Weissenborn, Telemann, Verdi, Gershwin.

 

I concerti, a ingresso libero, sono realizzati in collaborazione con il Centro Culturale San Giuseppe

Informazioni: 0173.362408 - segreteria@smcm.it

Commenta con il tuo account Facebook!