Politica & Istituzioni

Alba, encomio ai vigili urbani Paolo Coppolino, Massimo Barile, Angelo Mulè e Paolo Tosco

Scritto da La redazione Sabato, 13 Gen 2018 - 0 Commenti

Encomio anche per gli agenti scelti Angelo Mulè e Paolo Tosco per la capacità professionale, la prontezza di iniziativa, il lodevole spirito di servizio e l’intuito operativo dimostrato il 25 giugno 2017.

Ieri nel Palazzo comunale di Alba il Sindaco insieme alla Giunta e su proposta del Comandante della Polizia Municipale ha consegnato quattro encomi agli agenti scelti della Polizia Municipale Paolo Coppolino, Massimo Barile, Angelo Mulè e Paolo Tosco particolarmente distinti, per impegno, diligenza, capacità professionale, atti eccezionali di merito, di abnegazione e di coraggio durante il servizio nell’anno 2017.

In particolare, gli agenti Paolo Coppolino e Massimo Barile hanno condotto con precisione, dedizione, discrezione e capacità professionale ed operativa, minuziose indagini sugli atti vandalici con incendio e danneggiamenti all’interno dei locali dell’ex tribunale di Alba in piazza Medford, il 23, 25 maggio e 6 giugno 2017. Partendo dal reperimento e dall’analisi dei fotogrammi delle videocamere ancora installate e ancora funzionanti all’interno dell’ex tribunale, sono riusciti ad identificare, rintracciare e denunciare il responsabile consegnandolo all’autorità giudiziaria.

Encomio anche per gli agenti scelti Angelo Mulè e Paolo Tosco per la capacità professionale, la prontezza di iniziativa, il lodevole spirito di servizio e l’intuito operativo dimostrato il 25 giugno 2017.

Durante un pattugliamento in moto in zona Piana Biglini, i due agenti notano su un’auto in transito un ragazzo agitato a causa del tentativo di uscita della fidanzata dalla macchina in corsa. Gli agenti fermano i due giovani, li tranquillizzano ed assicurano al ragazzo la scorta dal ponte di corso Canale fino all’ospedale San Lazzaro di Alba dove sono diretti. L’auto riparte con i due vigili in moto dietro. Sul vecchio ponte Albertino in corso Torino, improvvisamente la ragazza tira il freno a mano, scende dall’auto, scavalca le barriere e sale sul parapetto del ponte pronta a buttarsi nel fiume. I due agenti scendono al volo dalle moto, corrono verso la ragazza in bilico sulla balaustra, l’afferrano per la giacca, frenano il suo lancio nel fiume e la riportano in salvo, in attesa dell’arrivo dei medici del 118.

Per le lodevoli gesta, ai quattro agenti è stato riconosciuto l’encomio del Sindaco e della Giunta che si è complimentata con i vigili in un momento loro dedicato.

Durante l’incontro, il Sindaco ha anche ricordato l’assistente Gianfranco Boella deceduto in servizio nella notte del 1° luglio e l’ex comandante della Polizia municipale albese Pasquale Piccirillo scomparso in agosto 2017.

Il corpo di Polizia municipale di Alba è attualmente composto da 21 unità. Presto sarà assunto un nuovo agente per sostituire il vigile ingaggiato in ottobre trasferitosi recentemente in Liguria.


  • Adsense slot ID 9166920842">