Territorio & Eventi

Sold-out al Vitkac di Varsavia, la Polonia si conferma un mercato molto importante per il Piemonte

Scritto da La redazione Sabato, 16 Feb 2019 - 0 Commenti

Grande impegno ed entusiasmo sia dalle 22 aziende vino presenti che dai 5 eccellenti produttori food all’iniziativa di promozione internazionale “Barolo & Friends” for Quality CIA” insieme a Cia - Agricoltori Italiani.

Grande successo per i produttori aderenti all’iniziativa di promozione internazionale “Barolo & Friends” organizzato a Varsavia (Polonia) dalla Cia di Cuneo insieme al Consorzio I Vini del Piemonte, Piedmont Good Wines e Quality Cia, lo scorso 11 febbraio.

Ventidue aziende rappresentative del Piemonte, del “Food and Wine”, hanno partecipato alle Masterclass e agli incontri B2B al centro Vitkac – nel pieno centro della città - con gli operatori del settore, presentando le proprie attività e produzioni.

Numerosa la partecipazione degli imprenditori cuneesi, delegazioni anche di Alessandria, Novara e Asti, accolti in loco dal direttore ICE Polonia Antonino Mafodda e dal direttore del Consorzio I Vini del Piemonte Daniele Manzone.

Più di 260 gli operatori accreditati all’evento: ristoratori, importatori e giornalisti della stampa specializzata.

Le aziende aderenti sono state: per il settore “vino”:

Raineri Gianmatteo di Farigliano (CN), Josetta Saffirio di Monforte d’Alba (CN), Conterno Fantino di Monforte d’Alba (CN), Pietro Cassina di Lessona (BI), Ghione Anna di Canelli (AT), Giacomo Barbero di Canale (CN), Orlando Abrigo di Treiso (CN), Attilio Ghisolfi di Monforte d’Alba (CN), Tenuta Gaggino di Carpeneto (AL), Cà Bensi di Tagliolo Monferrato (AL), Cascina del Pozzo di Castellinaldo (CN), Casa Baricalino di Novello (CN), Amerio Vincenzo di Moasca (CN), Hic et Nunc di Vignale Monferrato (AL), Fabrizio Ferrero di S. Stefano Belbo (CN), Cavalier Bartolomeo di Castiglione Falletto (CN), Malvirà di Canale (CN); per il settore “food”, Az. Agricola Valliera di Castelmagno (CN), Marco Bozzolo di Città Viola (CN), Fattoria dell’aglio di Castelmagno (CN), Tarable Giuseppe di Bra (CN).

Commenta il direttore provinciale Cia Cuneo Igor Varrone: “La nostra iniziativa è stata molto valida e apprezzata anche dai produttori esperti in questo tipo di eventi. Gli operatori polacchi accreditati si sono dimostrati particolarmente attenti e interessati, alcune aziende hanno già concordato con loro appuntamenti ulteriori. Il Tasting-around è stato vivace e qualificante, è emersa senza individualismi la vera identità del nostro Piemonte, che ha grandi margini di crescita sul mercato polacco, come riferito dalle statistiche presentate a inizio giornata. Inoltre, il gruppo delle aziende associate è stato coeso e collaborativo, anche tra chi partecipava per la prima volta a questo tipo di evento”.

Il prossimo appuntamento Cia Cuneo con la promozione internazionale sarà a Riga (Lettonia) il prossimo 28 febbraio, con un evento all’interno dell’Indigena Tour di Ian D’Agata.