Politica & Istituzioni

​​​​​​​Siccità 2017, nella Granda arrivano oltre 1milione e 100 euro

Scritto da La redazione Venerdì, 29 Giu 2018 - 0 Commenti

L’assessore regionale alla Protezione Civile, Alberto Valmaggia: “Lo Stato ha reso disponibili per il Piemonte 9milioni e 600mila euro. Risorse importanti per lavori necessari a fronteggiare il ripetersi di situazioni a rischio”

Nei giorni scorsi, il Capo del Dipartimento nazionale della Protezione Civile, Angelo Borrelli, facendo seguito alla Delibera del Consiglio dei ministri dello scorso 22 febbraio con la quale veniva dichiarato, per dodici mesi, lo stato di emergenza per l’approvvigionamento idropotabile richiesto dalla Regione Piemonte a seguito della siccità 2017, attraverso l’Ordinanza numero 526 del 2018, ha avviato le fasi attuative per l’esecuzione dei lavori urgenti capaci di fronteggiare la crisi causata dalla mancanza di acqua nei territori della Città metropolitana di Torino e delle province di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo e Vercelli.

Attraverso la Delibera del Consiglio dei ministri era stato stanziato il finanziamento straordinario di 9.600.000 euro per realizzare interventi di prima emergenza con l’obiettivo di garantire la fornitura idropotabile alle popolazioni coinvolte e lavori urgenti finalizzati a scongiurare l’interruzione del servizio e ad assicurarne la funzionalità.

L’Ordinanza del Capo Dipartimento ha anche provveduto alla nomina del Presidente della Regione, Sergio Chiamparino,  come Commissario delegato a gestire il Piano di interventi e l’iter conclusivo per l’assegnazione dei contributi.

Lo stesso Piano è stato elaborato dai tecnici regionali del Settore Servizi Ambientali di concerto con gli Enti di Governo delle Autorità d’Ambito Territoriale Ottimale (Egato) dei territori interessati.

L’importo complessivo è stato suddiviso nelle forniture di acqua con autobotti già avvenute nel 2017, i lavori di somma urgenza e quelli urgenti.

Nel primo caso la disponibilità è di 1.589.314 euro (84.325 euro per Biellese, Vercellese e Casalese; 1.014.269 euro per il Torinese; 74.056 euro per il Cuneese e 416.664 euro per l’Alessandrino).

Nel secondo caso si tratta di 505.648 euro, di cui 153.837 per Biellese, Vercellese e Casalese; 24.216 euro per il Torinese; 88.571 euro per il Cuneese e 239.024 euro per l’Alessandrino. I lavori urgenti assommano a 7.505.037 euro, dei quali 1.032.800 euro per il Cuneese e 6.472.237 euro per l’Alessandrino. Nella “Granda”, sui tre fronti arriveranno in totale 1.195.427 euro.

“Nel 2017 - sottolinea l’assessore regionale alla Protezione Civile e all’Ambiente, Alberto Valmaggia - la siccità ha provocato rilevanti problemi in diverse zone del territorio piemontese. La nostra richiesta dello stato di emergenza è andata a buon fine. Con queste risorse, rese disponibili dal Consiglio dei ministri, si cercherà di fronteggiare il ripetersi di situazioni a rischio per la mancanza di acqua. Il Piano di interventi è frutto della grande collaborazione che si è creata tra i tecnici del nostro Settore Servizi Ambientali e gli Enti di Governo delle Autorità interessati dalle difficoltà di approvvigionamento”.

IN PROVINCIA DI CUNEO I RIFORNIMENTI CON AUTOBOTTI
Per quanto riguarda l’Egato 4, che ha la competenza sull’intera provincia “Granda”, i rifornimenti con autobotte, effettuati dall’Acda, hanno riguardato i Comuni di Ormea ( 1.631 euro, 1.065 euro e 2.003 euro); Roaschia (1.005 euro); Gaiola (255 euro); Entracque (2.010 euro); Demonte (2.020 euro e 4.150 euro); Borgo San Dalmazzo (560 euro); Celle Macra (3.790 euro); Frabosa Sottana (3.600 euro); Limone Piemonte (175 euro); Marmora (1.550 euro); Peveragno (2.100 euro, 2.065 euro, 1.230 euro e 1.330 euro); Roccabruna (3.615 euro); Roccavione (1.630 euro); Valdieri (450 euro); Vernante (675 euro); Revello (560 euro); Sanfront (1.680 euro, 320 euro e 1.680 euro); Venasca (8.085 euro); Pagno (675 euro); Pontechianale (2.900 euro); Sampeyre (14.683 euro); Brondello (2.000 euro); Brossasco (908 euro); Frassino (539 euro); Gambasca (320 euro); Martiniana Po (837 euro); Melle (1.760 euro); Ostana (200 euro).

IN PROVINCIA DI CUNEO I LAVORI DI SOMMA URGENZA E URGENZA
A livello di interventi di somma urgenza e urgenza i Comuni e i soggetti attuatori interessati sono: Santo Stefano Belbo-Sisi srl (somma urgenza-9.136 euro-lavoro concluso): Santo Stefano Belbo e Cossano Belbo-Sisi srl (urgenza-125.000 euro-progettazione in corso); Monteu Roero-Tecnoedil spa (somma urgenza-4.201 euro-lavoro concluso); Monteu Roero località Bric del Gal-Tecnoedil spa (urgenza-12.500 euro-progettazione in corso); Magliano Alfieri località San Bernardo-Tecnoedil spa (somma urgenza-37.183 euro-lavoro concluso); Magliano Alfieri località San Bernardo-Tecnoedil spa (urgenza-30.000 euro-progettazione in corso); Pezzolo Valle Uzzone località Vassalli-Alta Langa Servizi spa (somma urgenza-1.866 euro-lavoro concluso); Pezzolo Valle Uzzone località Todocco-Alta Langa Servizi spa (urgenza-7.500 euro-progettazione in corso); Cerretto Langhe località Bricco-Alta Langa Servizi spa (somma urgenza-1.490 euro-lavoro concluso); Cerretto Langhe località Bricco-Alta Langa Servizi spa (urgenza-6.000 euro-progettazione in corso); Roccabruna-Acda spa (somma urgenza: 4.445 euro; urgenza: 15.000 euro-progettazione in corso); Entracque-Acda spa (urgenza-76.000 euro-progettazione in corso); Pradleves-Acda spa (somma urgenza: 2.149 euro; urgenza: 15.000 euro-progettazione in corso); Aisone-Acda spa (urgenza-75.800 euro-progettazione in corso); Boves-Acda spa (somma urgenza: 1.715 euro; urgenza: 25.000 euro-progettazione in corso); Marmora-Acda spa (somma urgenza: 1.300 euro; urgenza: 5.000 euro-progettazione in corso); Ormea-Acda spa (somma urgenza: 3.078 euro; urgenza: 25.000 euro-progettazione in corso); Briga Alta-Acda spa (urgenza-35.000 euro-progettazione in corso); Gambasca-Acda spa (somma urgenza: 2.500 euro; urgenza: 25.000 euro-progettazione in corso); Martiniana Po-Acda spa (somma urgenza: 1.500 euro; urgenza: 25.000 euro-progettazione in corso); Paesana-Acda spa (somma urgenza: 2.000 euro; urgenza: 25.000 euro-progettazione in corso); Roccavione-Acda spa (somma urgenza-25.000 euro-progettazione in corso); Roccaforte Mondovì-Mondo Acqua spa (somma urgenza-11.869 euro-lavoro concluso); Briaglia-Mondo Acqua spa (somma urgenza: 1.250 euro; urgenza: 5.000 euro-lavoro concluso); Frabosa Soprana località Monte Moro-Mondo Acqua spa (somma urgenza-2.890 euro-lavori in corso); San Michele Mondovì-Mondo Acqua spa (urgenza-200.000 euro-progettazione in corso); Roccaforte Mondovì-Mondo Acqua spa (urgenza-125.000 euro-progettazione in corso); Frabosa Soprana rio Canà-Mondo Acqua spa (urgenza-50.000 euro-progettazione in corso); Vicoforte-Mondo Acqua spa (urgenza-100.000 euro-progettazione in corso).     


  • Adsense slot ID 9166920842">