Territorio & Eventi

Sestriere, Fabio Aru in ricognizione sul nuovo percorso di Sfida al Campione

Scritto da La redazione Venerdì, 16 Ago 2019 - 0 Commenti

Ultimi giorni di preparazione in quota a Sestriere per Fabio Aru prima di lasciare le montagne olimpiche della Vialattea per presentarsi al via della Vuelta di Spagna, in programma dal 24 agosto al 15 settembre.

Tornato in altura a Sestriere dopo un convincente rientro agonistico al Tour de France (14° posto e primo degli italiani) il ciclistadell’UAE Emirates ha ritrovato, sulle strade della “Grande Boucle”, la fiducia e la consapevolezza per poter puntare ancora in alto, lasciandosi alle spalle lo stop dovuto all’intervento all’arteria iliaca che lo ha costretto ai box ad inizio stagione.

In questi giorni ha lavorato per ritrovare la giusta condizione e presentarsi al via della Vuelta, pronto ad affrontare la sfida da protagonista. Non solo gambe, anche il morale è alto: Fabio è apparso bello carico, alternando ad allenamenti in bici da strada e da crono ad uscite in mountain bike che lui stesso ha postato sui suoi canali social.

Venerdì 16 agosto Aru ha trovato il tempo per effettuare una ricognizione sul nuovo percorso della Sfida al Campione a lui dedicata dagli amici di Sestriere che si svolgerà nel 2020. Si tratta delle Grangesises-Sestriere-Col Basset, una cronoscalata di circa 9,5km per un dislivello di 600 metri che Fabio ha effettuato in sella alla sua mountain bike.

La nuova Sfida al Campione intitolata a Fabio Aru, partirà dalla Piazzetta di Grangesises, caratteristica frazione alpina di Sauze di Cesana, per poi salire sino al Colle del Sestriere e imboccare il bivio per la strada sterrata che porta a Col Basset (che sarà asfaltata in un primo tratto e fresata per rendere il fondo percorribile anche con bici da strada). Da qui curve e tornanti scandiscono l’ascesa sino ai 2.400 metri del Col Basset, traguardo della competizione.

Abbiamo provato con gli amici di Sestriere – ha dichiarato Aru - il nuovo percorso della Sfida al Campione a me intitolato. Una ricognizione che oggi ho fatto in mountain bike e che, dal prossimo anno, sarà asfaltato e fresato in maniera tale che si possa affrontare con la bici da strada. Il primo tratto di salita è su asfalto, dopo 2,5 km si arriva a Sestriere dove la strada spiana in centro per poi risalire sino al bivio per Col Basset. Lasciato l’asfalto dopo circa 4 km, inizia la spettacolare ascesa verso il Col Basset. Una salita sterrata bellissima per un totale di 9,5 km con un panorama fantastico, veramente super!”

Dopo la foto di rito alla partenza da Grangesises con il sindaco di Sauze di Cesana, Maurizio Beria, il vicesindaco di Sestriere, Gianni Poncet, e lo staff del Bike Club Sestriere (organizzatore della cronoscalata), Aru ha iniziato a pedalare scortato dalla vettura dell’UAE Emirates condotta dal suo terapista personale Michele Del Gallo. Al seguito anche il pulmino del Bike Club Sestriere che ha fatto da base logistica per le riprese video a cura di Fotografica Sestriere.

Ringraziamo Fabio Aru per averci dedicato un po’ del suo tempo in un momento molto importante di preparazione” – ha dichiarato Gianni Poncet in vetta a Col Basset. “Fabio è un grande campione e ci fa molto piacere proporre per il prossimo anno una nuova cronoscalata a lui dedicata. A breve verranno effettuati i lavori sulla strada che porta a Col Basset. Interventi che prevedono l’asfaltatura del tratto iniziale mentre a seguire la carreggiata verrà fresata e rullata con un nuovo macchinario che abbiamo già sperimentato con successo lungo la strada che sale all’arrivo della seggiovia Baby. Dal prossimo anno ritornerà quindi la Sfida al Campione Fabio Aru sul percorso Grangesises-Sestriere-Col Basset”.

 

Nella foto Aru con Beria, Gianni Poncet, e lo staff del Bike Sestriere in piazzetta a Grangesises