Territorio & Eventi

Scarnafigi, ai primi nati 2019 nella Granda consegnate le forme di Piemontino Valgrana - VIDEO

Scritto da La redazione Domenica, 17 Feb 2019 - 0 Commenti

Ha riscosso grande successo l’iniziativa dell’azienda casearia Valgrana di Scarnafigi, ideata per il secondo anno consecutivo per incentivare le nascite nella provincia di Cuneo.

Per il secondo anno consecutivo la Valgrana di Scarnafigi ha deciso di ripetere la fortunata iniziativa volta a sottolineare lo sguardo attento che da sempre l’azienda rivolge al futuro.

Ieri, sabato 16 febbraio nello stabilimento sono stati premiati con una forma da 34 kg di Piemontino – un vero e proprio must nella produzione della nota impresa casearia – i primi 3 bambini nati in provincia di Cuneo nel 2019 e il primo nato di Scarnafigi.

Un’iniziativa che ha avuto, innanzitutto, un forte valore simbolico. Il formaggio è stato donato ad Anna Goletto di Vignolo, Francesco Romano di Bene Vagienna, Stefano Marchisio di Verzuolo e Massimiliano Ariaudo di Scarnafigi, venuto alla luce soltanto due giorni prima della premiazione.

“La Valgrana non si conferma soltanto una costante garanzia di eccellenza e genuinità, ma rinsalda ulteriormente il legame con il territorio e la sua capacità di guardare oltre – afferma il presidente Franco Biraghi -. In questo caso, il domani che verrà, ricco di prospettive, opportunità e stimoli è rappresentato da questi quattro neonati a cui – prosegue Biraghi – auguro di crescere in buona salute e nutrendosi di alimenti sani, all’interno di una provincia che sta diventando, purtroppo, sempre più vecchia. L’iniziativa ha inteso incentivare le nascite in una zona all’interno della quale la Valgrana è nata e cresciuta e nei cui confronti nutre un sentimento di sincero affetto”.

La premiazione è stata preceduta da una visita ai reparti di stagionatura e da un pranzo offerto dall’azienda a cui hanno presenziato molte autorità civili e militari: tra queste l’europarlamentare Alberto Cirio, l’assessore regionale alle Politiche Agricole Giorgio Ferrero, i senatori Mino Taricco e Giorgio Bergesio, gli onorevoli Monica Ciaburro e Chiara Gribaudo, oltre al Prefetto della Provincia di Cuneo Giovanni Russo, il presidente e il direttore di Confindustria Cuneo, Mauro Gola e Giuliana Cirio, il presidente provinciale e regionale di Confagricoltura Enrico Allasia, il direttore di Confartigianato Cuneo Joseph Meineri nonché sindaci, assessori e amministratori dei comuni di Vignolo, Bene Vagienna, Verzuolo e Scarnafigi.

Un’iniziativa simile si terrà il 30 e 31 marzo nel Castello di Scarnafigi, in occasione della Fiera di Primavera, durante la quale verranno premiati i nati del 2018 di Ruffia, Frabosa Soprana, Scarnafigi e gli ultimi dieci nati di Bra.

Sarà assegnata una forma di Bra Dop ai maschi e una di Raschera Dop alle femmine, donate dai Consorzi che organizzeranno l’evento.

Foto di gruppo per le famiglie dei bimbi premiati con il presidente della Valgrana, Franco Biraghi