Politica & Istituzioni

San Damiano d'Asti, le promesse del candidato sindaco Davide Migliasso

Scritto da La redazione Giovedì, 23 Mag 2019 - 0 Commenti

Sarò un Sindaco a tempo pieno - Chiederò l'aspettativa dal lavoro per 5 anni. "La lista “INSIEME PER CRESCERE” rappresenta il cambiamento: composta da cittadini molto competenti, con esperienza, motivati e soprattutto privi di interessi personali, spinti solamente dalla passione e dall’amore per il proprio paese.

Giorni frenetici per i candidati sindaco e consiglieri comunali. La campagna elettorale sta finendo. Ancora pochissimi giorni per seminare le ultime certezze, poi lunedì prossimo si tireranno le somme e si verificherà concretamente chi  ha ottenuto il miglior raccolto (la vittoria nelle urne).

E' così anche per Davide Migliasso che tenta l'avventura dopo essere stato per cinque anni Presidente del Consiglio Comunale, di ottenere con la sua lista "Insieme per Crescere" la maggioranza dei voti ed essere eletto sindaco di San Damiano d'Asti.

Sfida non facile nei confronti dell'altra lista, guidata da Silvia Benotti, che rappresenta la continuità del "governo" di Mauro Caliendo, sindaco uscente giunto al secondo mandato e quindi non più eleggibile.

Come intende operare, che sindaco sarà per i suoi concittadini?

"Ritengo che San Damiano abbia bisogno di un sindaco a tempo pieno che sia sempre presente e disponibile in Municipio per i propri cittadini. Per questo motivo usufruirò di un periodo di aspettativa di 5 anni per dedicarmi appieno all’attività amministrativa. Da anni i cittadini lamentano l’assenza dei loro amministratori nella Casa Comunale ed è per questo che ho individuato al mio fianco figure che vivono e lavorano in paese, nonché pensionati e studenti universitari che possano garantire disponibilità giornaliera e costante al servizio della cittadinanza".

Qual'è il messaggio che vuole mandare ai sandamianesi?

"La lista “INSIEME PER CRESCERE” rappresenta il cambiamento: composta da cittadini molto competenti, con esperienza, motivati e soprattutto privi di interessi personali, spinti solamente dalla passione e dall’amore per il proprio paese. Offriamo ai sandamianesi una scelta di discontinuità rispetto all’attuale Amministrazione dimostratasi incapace di ascoltare i cittadini imponendo le proprie scelte senza un confronto con essi. Come più volte pubblicamente dichiarato dall’attuale Sindaco, Silvia Benotti rappresenta invece la prosecuzione del suo lavoro avendo per cinque anni condiviso le scelte amministrative fino all’ultimo giorno del mandato, prima fra tutte quella di far ricadere sui cittadini gli ingenti costi di realizzazione del Foro Boario con il ricorso ad un finanziamento che condizionerà inevitabilmente le scelte delle future Amministrazioni."

I vostri rapporti con i cittadini come saranno improntati?

"La nostra priorità è un costante confronto con la popolazione che abbiamo già iniziato a mettere in pratica con l’iniziativa dei questionari, gli incontri con frazioni, pro loco, associazioni e categorie professionali, società sportive e strutture ricettive accogliendo i suggerimenti e le proposte anche nella stesura del nostro programma elettorale. Il confronto tra candidati, proposto da un ristretto numero di cittadini via social a calendario degli incontri già definito e a tour elettorale già avviato, è stato sapientemente strumentalizzato dall’altra lista. Abbiamo ritenuto più importante mantenere gli impegni presi con la cittadinanza per la presentazione del nostro programma in un clima di piena e totale condivisione, scelta che ha trovato positivo riscontro nella popolazione, testimoniato da un’ampia partecipazione in tutte le serate".

I primi "100 giorni e oltre" come li spenderete?

"Concentreremo la nostra attenzione sulla manutenzione indistintamente tra frazioni, borgate e concentrico, potenzieremo i controlli delle Forze dell’Ordine e implementeremo le postazioni di videosorveglianza e ricercheremo immediate soluzioni per agevolare a livello fiscale cittadini ed imprese. Garantiremo ai cittadini la programmazione degli investimenti e degli interventi manutentivi sulla base delle priorità e delle effettive necessità durante l’intero mandato e non solo nei mesi preelettorali.  Mi occuperò personalmente del rilancio del commercio sandamianese con numerose iniziative già nei mesi estivi attraverso un coinvolgimento diretto delle associazioni di volontariato, società sportive, strutture ricettive e dei produttori in stretta sinergia con i commercianti".

Auguri!