Cultura & Spettacoli

Sabato invito a Palazzo con visite guidate alla scoperta della Fondazione CR Asti

Scritto da La redazione Mercoledì, 3 Ott 2018 - 0 Commenti

I cittadini e i turisti potranno visitare i palazzi delle Banche operanti in Italia e delle Fondazioni di origine Bancaria che aderiscono all'iniziativa.

Sabato 6 ottobre, dalle ore 10 alle ore 19, si svolgerà la XVII edizione di Invito a Palazzo. 

In Corso Alfieri n. 326 sarà visitabile la Sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, dove le visite guidate partiranno ogni ora e saranno realizzate con la collaborazione di alcuni studenti frequentanti il "Liceo Artistico Benedetti Alfieri", che ha aderito al progetto " Guida per un giorno" ideato dall'ABI. 

Pertanto i cittadini e i turisti che raccoglieranno il nostro invito potranno visitare i palazzi delle Banche operanti in Italia e delle Fondazioni di origine Bancaria, che aderiscono all'iniziativa.

Nel Palazzo di Corso Alfieri, che ospita la Sede della Fondazione, sarà possibile ammirare le sale ristrutturate e riccamente decorate con stucchi ed affreschi, oltre alla pregiata collezione di opere d'arte e monete antiche.

Fra queste di particolare pregio la tavola Madonna col Bambino ed Angeli e la Pala Madonna di Loreto e Santi Secondo e Calocero di Gandolfino d'Asti (o da Roreto), oltre alla Pala di San Giorgio di Guglielmo Caccia detto il Moncalvo.

Saranno anche esposte le sei Sibille (Cumana, Delfica, Tiburtina, Persica, Ellespontica e Libica) opera di Orsola Caccia, figlia del Moncalvo, la statua di Giuseppe Dini, Episodio del Diluvio Universale e la statua raffigurante San Rocco, di Bartolomeo Enaten, ospitata temporaneamente e in attesa che si concludano i lavori di restauro e ristrutturazione nell'omonima Chiesa. Sarà un'occasione anche per ammirare alcuni bellissimi Arazzi, in particolare due dell'Arazzeria Scassa e uno dell'Arazzeria Montalbano.
   
Palazzo Mazzetti, di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, dopo l'apertura parziale nel 2009 dell'ala orientale, si presenta oggi completamente restaurato e con il riallestimento definitivo del museo civico.

Il progetto di recupero ha permesso di restituire alla città uno degli edifici più significativi per storia e bellezza architettonica e contemporaneamente il museo civico, rinnovato negli allestimenti, adeguato alle esigenze di sicurezza e di conservazione, dotato di attrezzature e spazi che consentono le attività di un centro culturale vivo e propositivo.

Nelle numerose sale il pubblico potrà ammirare diverse opere: la collezione orientale di manufatti cinesi e giapponesi, la collezione Gerbo di tessuti antichi, la collezione di microsculture del Bonzanigo, la collezione delle opere di Michelangelo Pittatore, la collezione di pittura dei paesaggi, le statue di Giribaldi e la collezione di arte contemporanea.

Per informazioni contattare i numeri 0141 592.730 (Fondazione CrAsti) oppure 0141 530.403 (Palazzo Mazzetti).

                                        





 

 

 

 

 








 

  • Adsense slot ID 9166920842">