Tu sei qui

Attacco a Visco: secondo Causi (Pd) "Tattica elettorale di Renzi. Il suo Governo a braccetto con Bankitalia"

-

Marco Causi, deputato del PD, è intervenuto ai microfoni della trasmissione "Ho scelto Cusano - Dentro la notizia", condotta da Gianluca Fabi e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell'Università Niccolò Cusano.

Sulla mozione Visco. "Penso sia stato un errore sottoporre a un voto parlamentare il giudizio sull'operato del governatore di Bankitalia - ha affermato Causi - Questo non significa che non si possa criticare l'operato di Bankitalia. Gli errori, più che nella vigilanza, Bankitalia li ha fatti nelle strategie. Ma non si può incolpare solo Bankitalia, gli errori sono stati fatti anche dal Governo. Questi però sono giudizi politici e strategici che non si possono tradurre in un voto parlamentare sul governatore di Bankitalia. Si è operato uno strappo al di là del merito e del giudizio sull'operato di Visco. E' uno strappo istituzionalmente molto delicato".

"C'è una contraddizione - ha osservato Causi - il governo Renzi è quello che ha portato a termine una serie di riforme che Bankitalia auspicava da molti anni, come la riforma delle banche popolari, la riforma del credito cooperativo. Renzi ha marciato a braccetto di Bankitalia realizzando questi obiettivi. I 5 Stelle sono sempre stati contro queste riforme, non si sono mai posti il problema di come risistemare il sistema bancario. Penso che Renzi abbia fatto questa scelta più per tattica elettorale, vuole dimostrare che lo scoppio della crisi bancaria ha preso di sorpresa la politica anche perchè forse chi doveva avvisare, come Bankitalia, ha avvisato in ritardo. C'è stata una generale sottovalutazione del sistema Italia. Bankitalia ha sempre avuto un rapporto con la politica da servitrice dello Stato, è uno dei pochi esempi di istituzione indipendente ma servente. Forse, soprattutto nel 2014-15, avrebbe dovuto avvertire il governo che le cose stavano andando un po' peggio di come speravamo".

Commenta con il tuo account Facebook!