Economia & Lavoro

Qualità della vita: le città piemontesi in coda alla classifica nazionale

Scritto da La redazione Lunedì, 25 Mar 2019 - 0 Commenti

Indagine de Il Sole 24 Ore, ecco le posizioni dei capoluoghi piemontesi: Cuneo è la più vivibile, al 55° posto, Biella al 79°, Asti al 87°, Torino al 90°, Verbania al 100°, Alessandria al 103°, Novara al 105° e Vercelli, penultima, al 106°.

L’indagine de Il Sole 24 Ore, su dati forniti da 3BMeteo dal 2008 al 2018, restituisce una fotografia realistica delle condizioni climatiche in cui si vive nelle nostre città. Si vive meglio a Imperia. I capoluoghi piemontesi nelle posizioni di coQual è la città italiana con il clima migliore?

Dieci anni di rilevazioni, dal 2008 al 2018, per valutare le performance climatiche delle 107 città capoluogo di provincia in Italia. Il risultato è un “Indice del benessere climatico” che fotografa il territorio attraverso 10 indicatori, ciascuno dei quali racconta l’andamento di un particolare fenomeno meteorologico, città per città: gli eventi indagati sono stati selezionati per raccontare il gradimento del clima da parte della popolazione.

Per ogni parametro è stato elaborato il dato medio degli ultimi 10 anni. L’indice del clima finale è il risultato della media dei punteggi di tutti i parametri.

La società che ha fornito la banca dati su cui è stato elaborato l’indice è 3BMeteo, che gestisce anche l’omonimo portale italiano di previsioni meteorologiche. Per ciascuna città l’elaborazione è partita da un pacchetto di dati descrittivi dei principali fenomeni meteorologici registrati dal 2008 al 2018 ogni sei ore (fasce esaorarie).

Ecco i parametri di indagine:

Soleggiamento, Ore di sole al giorno

Indice di calore, Giorni annui con temperatura percepita >=30°c

Ondate di calore, Sforamenti all'anno >=30°C per 3 giorni consecutivi

Eventi estremi, Giorni annui con accumulo di pioggia >40mm per fascia esaoriaria

Brezza estiva, Nodi medi giornalieri di vento nella stagione

Umidità relativa, Giorni annui fuori dal comfort climatico, >70% o <30%

Raffiche di vento, Giorni annui con raffiche > 25 nodi

Piogge, Giorni annui in cui piove

Nebbia, Giorni annui con nebbia in almeno una fascia esaoraria

Giorni freddi, Giorni annui con temperatura massima percepita < 3°c

Oltre a Imperia, prima classificata, l’Indice del clima, elaborato dal Sole 24 Ore, premia soprattutto le città del Sud e delle Isole: Catania, al secondo posto in classifica, ma anche Bari, Pescara, Livorno, Siracusa. Quasi tutte sulla costa. Maglia nera è Pavia. Le città della Pianura Padana si ritrovano agli ultimi posti.

“A fare la differenza è il clima marino - spiega il meteorologo Daniele Olivetti di 3BMeteo -,  mentre quello continentale penalizza, sia d’inverno che d’estate, le città della Pianura padana, quasi tutte in coda alla classifica”.

Ecco le posizioni dei capoluoghi piemontesi: Cuneo è la più vivibile, al 55° posto, Biella al 79°, Asti al 87°, Torino al 90°, Verbania al 100°, Alessandria al 103°, Novara al 105° e Vercelli, penultima, al 106°.

Per la prima volta quest’anno, l’indice verrà utilizzato nella Qualità della vita 2019, la classifica che storicamente viene pubblicata a fine anno e che misura i livelli di benessere del territorio italiano.

“I risultati - sottolinea il meteorologo Daniele Olivetti - riflettono quanto è complessa l’orografia del paese: la conformazione dei nostri territori, monti, valli e fiumi, è un aspetto unico in Europa, a cui sono legate anche molte delle difficoltà previsionali che riscontriamo ogni giorno nel nostro lavoro”.

ANDREA DI BELLA

Ph © Andrea Di Bella