Territorio & Eventi

Presentata ad Alba la 10^ Ecomaratona del Barbaresco e del Tartufo Bianco d'Alba

Scritto da Redazione Lunedì, 21 Ott 2019 - 0 Commenti

Domenica 27 ottobre una importante manifestazione sportiva accompagnata dalla valorizzazione di vino e tartufi e di tutto l’ambito territoriale, turistico, enogastronomico, naturalistico ed ecologico, dei quattro comuni del Barbaresco che sono Alba, Barbaresco, Neive e Treiso.

Sabato scorso nella sala Giunta del Palazzo comunale di Alba è andata in scena una bella e davvero interessante presentazione ufficiale della 10a Ecomaratona del Barbaresco e del Tartufo Bianco d'Alba organizzata da Triangolo Sport Langhe Monferrato Roero asd.

Non solo sport, ma anche valorizzazione del territorio, enogastronomia, ecosostenibilità e arte sono gli elementi che caratterizzano questo evento, sempre molto apprezzato dai partecipanti e che festeggia quest'anno la sua decima edizione. 

Presenti numerose autorità e sportivi, e tra di loro i sindaci di Barbaresco Mario Zoppi, e di Neive Annalisa Ghella, per il comune di Alba l'Assessore Carlotta Boffa e i consiglieri Boeri, Magara e Sobrero, gli atleti Franco Chiera e Maurizio Tavella, e diverse testate giornalistiche e web.

Alla gara dei dieci anni sono stati invitati tutti i vincitori delle edizioni precedenti, i senatori, e Giorgio Calcaterra il Re delle corse di lunga durata molto amato nel settore running. 

Al via, già iscritti partecipanti provenienti da tredici regioni italiane e da dodici paesi stranieri e tra i più numerosi i gruppi di Giappone, Norvegia, Svezia, Danimarca, Svizzera.

Domenica 27 ottobre la partenza sarà per tutti alle ore 9,00 ai piedi del Duomo di Alba (Rossetti/Miroglio) dove è posizionato anche l'arco di arrivo.
 

Due i tradizionali e spettacolari percorsi per agonisti, km. 21 per la mezza e Km. 42 per la maratona, tra gli splendidi colori autunnali delle colline delle Langhe attraverso i comuni di Alba, Barbaresco, Neive, Treiso.

Lungo il cammino gli atleti incontreranno almeno dieci punti di ristoro assistiti da volontari, e uno molto particolare come sempre, sarà quello della Pro Loco di Barbaresco che sorprenderà i partecipanti con una insolita offerta di  calici di vino Barbaresco.
Tante le novità e le conferme, sistema di cronometraggio al pettorale, foto immediate sul proprio smartphone col sistema pica, pranzo Piemonte in tavola compreso con l'iscrizione, massaggi gratuiti, ingresso al mercato del Tartufo, Ingresso alla Torre panoramica di Barbaresco.

Pacco gara con bottiglia di Barbaresco, maglia esclusiva, (per la maratona anche una calza tecnica). I finisher riceveranno al collo una splendida medaglia celebrativa.

Per i vincitori, trofei decanter Riedl, vino Barbaresco, e uno splendido trofeo d'artista, quest'anno preparato da Remo Salcio. Al Palamarathon nei primo pomeriggio continuazione premiazioni e a sortgeggio un tartufo bianco d'alba e un magnum di barbaresco. 

Proposte eco friendly, ll'eliminazione della plastica dal materiale dei bicchieri dei ristori, dalla sacche gara, dai pali dei chilometri in legno di castagno e anche l'utilizzo di bus a elettricità per il trasporto atleti.

Musica e animazione Ginnastica Alba e Titans  sul traguardo con la prestigiosa voce amica di Paolo Mei, speaker del giro d'Italia. Le immagini della gara, diffuse in diretta streaming facebook e visibili sul maxischermo all'arrivo sono affidate a un commentatore d'eccezione, Gianni Mauri anche autorevole Presidente della Federazione Atletica Leggera Lombardia.

Ci sarà anche una camminata, fino a San Rocco Seno d'Elvio e ritorno, con degustazione di Barbaresco e i cui posti disponibili sono esauriti da tempo.

Tutte le informazioni sull'evento