Territorio & Eventi

Palio di Asti 2019, Castell'Alfero punta su Gianluca Fais

Scritto da La redazione Venerdì, 11 Gen 2019 - 0 Commenti

L'ultima apparizione di Gianluca Fais nel Palio 2016 sotto i colori di Don Bosco e un finale drammatico mentre era in corsa per la vittoria. Ora lui ha voltato pagina, così come ha fatto Castell'Alfero che sogna di tornare grande.

Mancano meno di nove mesi al 1° settembre 2019, data che per Asti in qualche modo rimarrà epocale perché quel giorno si assegnerà un doppio Palio, quello per i Rioni cittadini e quello per i Comuni, destinati ad una corsa a parte, e molte caselle con i fantini sono già state completate.

Uno degli ultimi a comunicare la sua scelta è Castell'Alfero che ha deciso di tornare al passato ingaggiando Gianluca Fais.

Una scelta, quella del nuovo Rettore Fabrizio D'Agostino che da fine ottobre 2018 ha sostituito Paolo Tognin (affiancato da Eleonora Emanuele, Enrico Barbero e Renato Atzori come vice Rettori, oltre a Rosanna Iovine come tesoriera), dettata da molte ragioni a cominciare dal fatto che nelle ultime due edizioni del Palio di Asti le prestazioni di Castell'Alfero sono state ben sotto le attese non riuscendo nemmeno a lottare in batteria per la qualificazione alla finale.

I tempi di Claudio Bandini e del suo Pierino, autori di una clamorosa doppietta nel 1997 e l'anno successivo, sono scolpiti nelle memoria, ma anche Fais ha lasciato un ottimo ricordo di sé nei borghigiani correndo con quei colori dal 2005 al 2009 e centrando un ottimo quarto posto nel 2006 (in tutto tre finali in cinque presenze). Ma il fantino sardo del Palio è stato anche vincitore nel 2010 con Tanaro, quindi sa bene come muoversi in piazza.

Un corteggiamento che, come ha raccontato il 37enne oristanese, è durato poco perché quando gli è pervenuta la chiamata da parte del nuovo Rettore ha colto la palla al balzo accettando di ributtarsi nella mischia convinto di poter fare molto bene nonostante la concorrenza non manchi.

Ad oggi infatti alcuni Comuni hanno già ufficializzato la loro scelta, come Baldichieri con Mattia Chiavassa o comunque hanno idee chiarissime perché Moncalvo campione in carica non avrà dubbi a riconfermare Federico Arri e lo stesso farà Nizza con Alessandro Cersosimo, mentre Canelli, Montechiaro e San Damiano devono ancora comunicare le loro intenzioni.

L'ultima apparizione di Gianluca Fais nel Palio 2016 sotto i colori di Don Bosco e un finale drammatico mentre era in corsa per la vittoria. Ora lui ha voltato pagina, così come ha fatto Castell'Alfero che sogna di tornare grande e poco importa che almeno per un anno sia costretto a correre "solo" contro gli altri Comuni senza potersi misurare con tutto il resto della concorrenza. "

Tre giri secchi, senza la fatica della batteria da portarsi dietro. E alla fine, per chi vince, sarà festa piena.

Federico Danesi