Scuola & Formazione

Asti, studenti «Alla scoperta di… Italia Bellissima»

Scritto da La redazione Mercoledì, 17 Ott 2018 - 0 Commenti

Lezioni dell’architetto Andrea Capellino nelle scuole «Salvo D’Acquisto» e «Baussano» di Asti per avvicinare gli studenti al mondo dell'artigianato italiano.

Una collaborazione fra l’artigianato italiano e la didattica: nasce «Alla scoperta di… Italia Bellissima», un progetto di valore culturale-educativo che coinvolge Maestri Artigiani da tutta Italia per avvicinare gli studenti al mondo dell'artigianato italiano.

È un’idea dell’architetto Andrea Capellino, ideatore di Italia Bellissima e autore del libro omonimo. S’inizia con due scuole di Asti, la «Salvo D’Acquisto» e la «Baussano».

«Scoprire i mestieri più antichi per arrivare a conoscere il concetto di bellezza e a sviluppare la creatività – spiega l’architetto Patrizia Brusco, coordinatore del progetto - La collaborazione con le scuole nasce dalla volontà di portare Italia Bellissima fuori dalle mura dell’artigianato, per darle modo di entrare a contatto con realtà diverse, ma anche per farla diventare qualcosa di più: un momento di formazione, per fare scoprire anche ai più piccoli tutto quello che c’è dietro all’arte, alla manualità, agli oggetti artigiani».

A dare fiducia all’idea di Andrea Capellino sono state per prime le scuole «Salvo D’Acquisto» e «Baussano» di Asti, che inizieranno la collaborazione con Italia Bellissima a partire da ottobre 2018 per le classi più grandi, e da gennaio 2019 per le classi di prima elementare.

Inizierà un percorso di incontri durante le ore scolastiche dove la teoria sui materiali è integrata a un lavoro pratico, una piccola produzione artigiana. In classe insieme a Capellino e Brusco, anche gli architetti Elena Maioglio e Sergio Massone.

Il programma si compone di un incontro al mese dalla durata di circa due ore, divise tra teoria e pratica (vedi allegato).

Gli incontri si snodano lungo tutto l’anno scolastico, fino a maggio 2019, garantendo continuità agli alunni, e dando loro la possibilità di dare vita a un proprio lavoro, singolo o di gruppo, per sviluppare la cooperazione, lo spirito di gruppo, ma anche la manualità e la capacità di lavoro autonomo. In ciascun incontro i bambini hanno modo di sperimentare la manualità del materiale che studiano, dando vita a piccoli oggetti fatti da loro.

Ogni classe avrà un proprio focus su un materiale specifico: nel primo incontro con tutte classi Andrea Cappellino stesso ha il compito di illustrare tutto quello che c’è alla base del libro e del gruppo Italia Bellissima, le motivazioni e la passione che muovono l’artigianato italiano.

Le classi prime sono guidate alla scoperta di argilla e ceramica dall’architetto Elena Maioglio, stesso argomento di cui si occupano anche le classi seconde con l’architetto Patrizia Brusco.

Per le classi terze Elena Maioglio propone un approfondimento sul tessuto anche grazie alle fiabe antiche che trattano l’argomento.

Le classi quarte e quinte sono invece affidate all’architetto Sergio Massone, che guida i bambini rispettivamente alla scoperta del legno e del vetro.

A metà del progetto, durante il mese di marzo 2019, ci sarà il coinvolgimento di un artigiano del circuito di Italia Bellissima in una visita in classe.

L’artigiano potrà spiegare la tecnica di lavorazione del proprio materiale, e potrà mostrare come vengono prodotti gli oggetti artigianali. Non solo, per rendere la visita ancora più interattiva gli alunni saranno chiamati a svolgere un breve lavoro o progetto, concordato dall’artigiano insieme al gruppo di Italia Bellissima e ai docenti della classe, proprio durante la mattinata scolastica.

Tutti i lavori prodotti dagli alunni lungo questi momenti di compartecipazione verranno esposti a fine anno scolastico in una mostra conclusiva.

Italia Bellissima è un progetto nato dall'idea dell’architetto Andrea Capellino il cui scopo è di scoprire le migliori produzioni artigianali legate all'architettura, conoscerle, promuoverle diffonderle e implementarle.

Gli artigiani che possono utilizzare il marchio di Italia Bellissima devono rispettare i punti del “manifesto” tra cui: l’obbligo che le produzioni siano realizzate al 100% in Italia, la scelta di un lavoro etico, il rispetto dell'ambiente, l’unicità del prodotto, la condivisione e il rispetto oltre che la riscoperta del genius loci.

Italia Bellissima è un movimento di pensiero che, oltre all'artigianato di alta qualità, abbraccia l'architettura e l'arte insieme a tutte le discipline a esse legate.

Lo scopo è di mantenere viva la passione per il “fatto bene”, per il saper fare italiano e per l'idea che diventa materia e bellezza.

Italia Bellissima è un progetto di Capellino e Partners sostenuto da un network delle migliori aziende italiane del settore dell’edilizia e dell’interior design, un sistema nel quale, all’esperienza dello studio nell’ambito della progettazione e del restauro, si affianca una selezione di arredi, complementi e materiali di pregio, prodotti da aziende e laboratori artigianali di lunga tradizione.

Grazie a quest'idea oltre 100 artigiani in contatto con Italia Bellissima hanno visto esportare il proprio brand e le loro produzioni in America, Nord Europa, Gran Bretagna e Australia.

 


  • Adsense slot ID 9166920842">

Condividi questo articolo

Ti potrebbe interessare anche..

  • Cuneese

    Confindustria Cuneo, dalla teoria alla pratica in 5 grandi aziende per 35 studenti


  • alba langhe

    Alba, iscrizioni aperte ai corsi del Civico Istituto Musicale


  • Alessandrino

    Valenza, la Damiani Academy investe sui giovani disoccupati: due corsi per entrare nel mondo del gioiello


  • Bra-Roero

    Bra, ​​​​​​​sede IPSIA dell’Istituto E. GUALA”: un anno faticoso ma ricco di soddisfazioni!