Politica & Istituzioni

A Nizza appuntamento dell'amicizia fra Italia e Francia

Scritto da La redazione Venerdì, 15 Feb 2019 - 0 Commenti

Sindaci di Italia e Francia insieme, in piazza, con i tricolori dei due Paesi scambiati stamane a Cuneo.

L'appuntamento dell'amicizia fra Italia e Francia sta accadendo stamane a Nizza per iniziativa del sindaco transalpino Chrstian Estrosi che ha chiamato i colleghi italiani di Cuneo e Imperia - Federico Borgna e Claudio Scajola - che nei giorni dello scontro istituzionale tra i vertici dei due Paesi avevano scelto di esporre il tricolore francese al balcone dei propri municipi (foto Municipio di Cuneo). Bandiera che a Cuneo è stata rimossa dopo l'intervento del Prefetto che si è appellato alla Legge.

Ma quella di Borgna è stata una scelta contagiosa anche oltreconfine. I sindaci di comuni francesi come Barcellonette, Saorge, Breyl, La Brigue hanno esposto il tricolore italiano, proprio a sintetizzare l'amicizia che esiste in queste aree tra i due popoli.

A sostenere l'incontro di stamane a Nizza c'è anche il presidente della provincia di Imperia.

Un bel segnale, che prova che mentre i generali si fanno la guerra, gli eserciti, che sono sul campo, si stringono la mano, perché nessuno meglio di un sindaco capisce quali e quanti siano i rapporti tra Italia e Francia soprattutto in aree di confine come il Cuneese o il Ponente ligure. Un territorio unico e omogeneo, è insensato tornare ai tempi della frontiera e della dogana. 

"Cuneo e Nizza sono gemellate da 55 anni ed è una fratellanza vera - ha dichiarato Borgna - il nostro mare è quello nizzardo, le loro montagne sono quelle cuneesi. Tutti i martedì quando a Cuneo c'è il mercato senti parlare francese da tutte le parti. E poi per l'economia della provincia la Francia è il primo mercato".