Cronaca

Nel cuneese insegnante scuole medie indagato: sesso e droga con minorenni

Scritto da La redazione Martedì, 13 Mar 2018 - 0 Commenti

A far scattare le indagini la denuncia dei genitori di una ragazza che lamentavano un interessamento "particolare" verso le alunne da parte dell'uomo

Approfittando della sua funzione di educatore e di allenatore di una squadra femminile di softball, avrebbe intrattenuto relazioni sentimentali con le adolescenti che sarebbero poi sfociate in atti sessuali veri e propri.

E' l’accusa a cui dovrà rispondere un insegnante 33 enne di una scuola media del Cuneese per il quale il Tribunale di Cuneo ha disposto il divieto di dimora nel territorio della provincia cuneese nonché il divieto di avvicinamento entro i 300 metri dai luoghi frequentati da una delle ragazze. A eseguire il provvedimento la guardia di Finanza cuneese.

Le indagini hanno preso l’avvio dalla segnalazione dei genitori di una giovane studentessa che lamentavano un interessamento “particolare” verso le alunne da parte dell’indagato.

Gli accertamenti, condotti attraverso pedinamenti e appostamenti nelle vicinanze dell’istituto scolastico, di alcuni centri sportivi e palestre e alla analisi di numerosi messaggi delle chat e foto presenti sui cellulari di alcune minorenni, hanno consentito di acquisire  indizi a supporto del reato ipotizzato.

Una successiva perquisizione a carico dell’insegnante ha portato al sequestro del computer e dei device elettronici in suo possesso.

A seguito dell’esame del materiale sarebbero emerse a carico dell’uomo responsabilità in merito ad atti sessuali con minori e all’uso e cessione di sostanze stupefacenti ad alcune studentesse.

Sono tuttora in corso indagini sul conto dell’educatore, per individuare eventuali ulteriori casi di abusi commessi dall’uomo ai danni di altre adolescenti.


  • Adsense slot ID 9166920842">