Territorio & Eventi

Narzole, incontro con l’«Azzurro d’Italia» Said El Mahyaoui

Scritto da La redazione Lunedì, 9 Set 2019 - 0 Commenti

Incontro ufficiale a metà agosto in Municipio tra il Sindaco di Narzole Federico Gregorio e Said El Mahyaoui, atleta della nazionale italiana master di judo recentemente insignito dalla Federazione Italiana Judo con il diploma di «Azzurro d’Italia».

Said El Mahyaoui, sposato con due figli, è originario del Marocco e cittadino italiano residente a Narzole. Arrivato in Italia nel  2002 a 24 anni, si allena nella palestra di Bra del maestro Nino Carnebianca.

Nel suo curriculum, tra i vari traguardi, annovera le recenti medaglie di bronzo ai Mondiali di judo nel 2017, medaglia di bronzo agli Europei di Glasgow del 2018 e ancora bronzo a fine luglio di quest’anno agli Europei di Las Palmas (Isole Canarie)  

“Sono molto orgoglioso di avere un cittadino che sa farsi valere nel mondo dello sport italiano raggiungendo meritevoli ed importanti traguardi anche a livello mondiale – commenta il Sindaco Federico Gregorio - Onorato di aver stretto personalmente la mano a Said, persona seria e corretta nella vita come nello sport, ottimo esempio di integrazione nella nostra comunità”. 

“Colgo l’occasione per ringraziare il campione mondiale – conclude l’assessore allo Sport Emiliano Sanino – per aver contribuito al buon nome della nostra comunità attraverso i prestigiosi titoli sportivi guadagnati, a cui sempre ha voluto associare orgogliosamente il nome di Narzole”.

All’incontro in Municipio Said El Mahyaoui è stato accompagnato dall’amico narzolese Maurizio Torta, anch’egli riferimento importante per la comunità narzolese nell’ambito dell’associazionismo sportivo e sociale.