Politica & Istituzioni

"Per Mongardino" si presenta alle Comunali con Daniele Piotti candidato sindaco

Scritto da Redazione Martedì, 14 Mag 2019 - 0 Commenti

La squadra iniziale, fatta di giovani impegnati nello studio  delle materie agrarie, spesso con ottimi risultati scolastici e anche premiati con Borse di Studio, si sta infatti affiancando alle imprese, alle Associazioni di Categoria, che giudicano molto positivo un appoggio a questa idea di aggregazione di aziende anche molto diverse ma che vogliono valorizzare il territorio.

Il gruppo "Per Mongardino" si presenterà alle elezioni comunali del 26 maggio con, capolista, il mongardinese Daniele Piotti, insegnante all’Istituto Agrario “Giovanni Penna” di Asti e Perito agrario. 

"Dopo alcuni mesi di incontri presso le aziende del territorio ad ascoltare le diverse problematiche espresse dai produttori agricoli, artigiani, commercianti cercando di creare un collegamento tra le diverse filiere produttive, abbiamo fatto Nostre le opinioni e i suggerimenti più ricorrenti - afferma Piotti, che evidenzia - Presenterò la lista di Per Mongardino giovedì 16 maggio alle ore 21 nella Sala consiliare del paese e, sebbene la nostra sia una lista civica, giungerà per offrirci il suo sostegno il candidato alla carica di consigliere regionale per il Movimento 5 stelle Marco Allegretti. Provvederemo, altresì, ad ottenere l’appoggio degli altri candidati dell’area, veri portabandiera del territorio". 

Il gruppo ha scelto un nome emblematico: Per Mongardino. Il senso vero dell’appartenenza, la grinta e la voglia di partecipare sono qualità che hanno mosso Piotti e i candidati, tra questi: Paolo Pregno, Imprenditore Agricolo e Presidente ATIMA; Silvia Montersino, Insegnante di Inglese presso “G. PENNA” di Asti; Vittoria Vallana, Diplomata Perito Agrario e Iscritta al 2° anno a SCIENZE INFERMIERISTICHE  presso l’Università di Asti; Giorgia Cuniberti, Studentessa presso Istituto Agrario “G. PENNA” di Asti; Ivan Sorba, abitante fraz. Terpone e Titolare della Macelleria Sorba; Barbara Roero, Impiegata, apprezzata insegnate di ballo presso la sala parrocchiale di Mongardino e abitante in regione San Pietro Stazione; Alberto Cuniberti, Diplomato Perito Agrario e titolare di una propria Impresa di gestione del Verde Pubblico e Privato; Lorenzo Baino, Imprenditore Agricolo e produttore Vitivinicolo.

"Tutti i componenti hanno passione e competenze spendibili per questo paese, infatti è stata mia cura creare un gruppo che fosse il fiore all’occhiello per Mongardino. Uomini e donne con radici salde, valori forti e trasparenza: qualità necessarie per far crescere questa comunità. Altro tratto fondamentale sono le età anagrafiche, che ricoprono tutte le fasce, dai più giovani, ai meno giovani, il tutto poiché tendiamo a una comunità omogenea", sottolinea il capolista.

Tra i punti più rilevanti del programma elettorale un progetto per valorizzare i prodotti tipici, il territorio, il turismo di élite. "Abbiamo costituito l’Associazione “MONGARDINO FAN CLUB – COLLI ASTIANI”, utilizzando un luogo molto particolare, una location storica e con una vista mozzafiato sulle colline e i vigneti circostanti", afferma Piotti.

La squadra iniziale, fatta di giovani impegnati nello studio  delle materie agrarie, spesso con ottimi risultati scolastici e anche premiati con Borse di Studio, si sta infatti affiancando alle imprese, alle Associazioni di Categoria, che giudicano molto positivo un appoggio a questa idea di aggregazione di aziende anche molto diverse ma che vogliono valorizzare il territorio.

Tra gli altri OBIETTIVI del gruppo: la Costituzione di una Associazione di Produttori Agricoli, incentivare gli investimenti nel paese, l’utilizzo delle connessioni ad interne, una mobilità ecosostenibile, migliorando le strade ed effettuare regolari manutenzioni ordinarie senza più uso di prodotti chimici (glifosate), promuovere la mobilità ecosostenibile sia a due che a quattro ruote con inserimento di almeno due colonnine di ricarica elettrica per auto e bici. 
"L’attenzione si concentrerà poi sulla cura dell’istruzione, dei servizi e della cultura e una valorizzazione economica del territorio che, solo attraverso l’amore per ciò che si possiede, può progredire", conclude Piotti.