Territorio & Eventi

A Monforte da 42 anni un appuntamento unico ed imperdibile: MonfortinJazz 2018

Scritto da La redazione Mercoledì, 11 Lug 2018 - 0 Commenti

Sabato 14 luglio alle ore 21,30 tornano nella naturale e suggestiva cornice dell’anfiteatro Horszowsky a Monforte d'Alba, dopo l’indimenticabile concerto del 2014, i Calexico.

Nella naturale e suggestiva cornice dell’anfiteatro Horszowsky, situato sulla sommità del paese, molti tra i più noti ed apprezzati protagonisti della scena musicale internazionale danno vita, ogni anno, ad un appuntamento unico.

Arrampicandosi per le stradine di Monforte d’Alba, stupendo centro delle Langhe piemontesi e patria di grandissimi produttori di barolo, ci si trova sempre conquistati dalla bellezza dell’Auditorium Horszowsky, situato sulla sommità del paese.

Un luogo unico, e una delle location più particolari del panorama festivaliero italiano: proprio qui molti tra i più noti ed apprezzati protagonisti della scena musicale internazionale danno vita, da 42 anni, ad un appuntamento unico.

Qualità artistica e raffinatezza degli interpreti si fondono nel programma di Monfortinjazz and more per offrire ad un pubblico sempre più internazionale, colto e preparato una suggestione irripetibile.
 
Nell’estate 2018 il cartellone propone cinque concerti per esplorare il mondo della musica contemporanea, dal chitarrista dei Genesis e leggenda del prog Steve Hackett ai Calexico, una band in grado di unire spettacolo, emozione, voglia di ballare e grande musica.

Il grandissimo Gilberto Gil arriva per la prima volta sul palco di Monfortinjazz per rievocare e celebrare, a 40 anni di distanza, uno dei suoi progetti più belli e poi ancora spazio ai mostri sacri del fusion e jazz-rock Mike Stern e Randy Brecker. Rapahel Gualazzi, unico italiano in programma, chiude con la tradizionale degustazione di barolo un’estate indimenticabile.
 
Steve Hackett ha inaugurato sabato 7 luglio la 42esima edizione di Monfortinjazz con uno show entusiasmante: http://langheroeromonferrato.net/steve-hackett-inaugura-stasera-la-42-edizione-di-monfortinjazz

Tornano, dopo l’indimenticabile concerto del 2014, i Calexico.

Sabato 14 luglio Joey Burns e John Convertino tornano sul palco dell’Auditorium Horszowski per presentare dal vivo l'ultima fatica, The Thread That Keeps Us, nono album della loro carriera uscito a fine gennaio, che offre nuove vibrazioni al loro folk-rock di frontiera. Insieme al vocalist e batterista fondatori della band Martin Wenk, Jacob Valenzuela, Sergio Mendoza, Jairo Zavala Ruiz, and Scott Colberg. Vedi https://www.facebook.com/events/428775614226582
 
Per la prima volta in assoluto arriva a Monfortinjazz non soltanto una leggenda della musica popolare brasiliana, ma una vera e propria icona della musica del mondo.

Giovedì 19 luglio Gilberto Gil rievoca e celebra, a 40 anni di distanza, uno dei suoi progetti più belli ed emotivamente coinvolgenti. Il titolo è Refavela 40, dal disco che Gil incise nel 1977 dopo aver partecipato al festival di musica africana di Lagos, Nigeria. Un disco dedicato alle favelas, tipologia urbanistica e sociale, soprattutto metropolitana, che, come Gil ebbe modo di vedere, non cambiava molto da Lagos a Salvador de Bahia e nel resto del Brasile. In questa rivisitazione, 40 anni dopo, con Gil ci sono il figlio Bem, Chiara Civello, Mayra Andrade e Mestrinho. Altre info su https://www.facebook.com/events/521832154878014/
 
In una carriera che abbraccia tre decadi e una discografia che include più di una dozzina di registrazioni eclettiche e innovative, Mike Stern, con cinque nominations ai GRAMMY, si è affermato come uno dei principali chitarristi e compositori jazz e jazz-fusion della sua generazione. Sul palco di Monfortinjazz insieme all’amico, il trombettista leggendario Randy Brecker sabato 21 luglio. Stern e Brecker saranno affiancati dallo strepitoso batterista Dennis Chambers e dall’eccezionale bassista Tom Kennedy. 
Altre info su https://www.facebook.com/events/357092281365763/

 
Torna per il concerto di chiusura dell’edizione 2018 del festival sabato 4 agosto Raphael Gualazzi, artista amatissimo, con la ricercatezza di Paolo Conte e l’esplosività di Jamie Cullum. L’unico italiano nel cartellone ha scelto proprio Monfortinjazz per una delle pochissime apparizioni dell’estate e la sua musica raffinata e frizzante promette il migliore dei feeling per la tradizionale degustazione di barolo offerta dai produttori di Monforte. Altre info https://www.facebook.com/events/193111858160472/
 
La manifestazione è organizzata dall’Associazione Monforte Arte in collaborazione con Ponderosa Music & Art, è promossa dal Comune di Monforte, patrocinata dalla Regione Piemonte con il contributo della Fondazione CRC.
 
Tutti i concerti in cartellone avranno inizio alle 21.30.
  
Biglietti in prevendita sui circuiti Mailticket, Vivaticket, Ticketone
 
CALEXICO
posto unico euro 30,00 € + ddp
 
GILBERTO GIL
platea numerata euro 50,00 + ddp
tribuna non numerata euro 40,00 + ddp
 
MILE STERN & RANDY BRECKER BAND 
posto unico euro 35,00 € + ddp
RAPHAEL GUALAZZI
posto unico euro 37,00 € + ddp

MONFORTINJAZZ 2018
Monforte d’Alba
Auditorium Horszowski
 
sabato 7 luglio STEVE HACKETT Genesis Revisited, Solo Gems & Gtr
sabato 14 luglio CALEXICO
giovedì 19 luglio GILBERTO GIL
con BEM GIL, CHIARA CIVELLO, MAYRA ANDRADE e MESTRINHO Refavela 40
sabato 21 luglio MIKE STERN & RANDY BRECKER BAND
featuring DENNIS CHAMBERS & TOM KENNEDY
sabato 4 agosto RAPHAEL GUALAZZI 
 
Per info www.monfortinjazz.it, info@monfortinjazz.it

  • Adsense slot ID 9166920842">