Sport

A Meda nei Campionati italiani di Ginnastica Artistica La Novi in evidenza

Scritto da Redazione Martedì, 17 Set 2019 - 0 Commenti

Si sono disputati a Meda (Monza - Brianza), nel Palazzetto dello Sport, sabato scorso e domenica 15 settembre, i Campionati Italiani Assoluti di Ginnastica Artistica Maschile (6 attrezzi) e Femminile (4 attrezzi).

La manifestazione si è aperta venerdì con l’AA (concorso generale sui 4 attrezzi), dove Desiree Carofiglio, classe 2000, che si allena con Paolo Bucci e Tiziana di Pilato al centro tecnico federale in via Ovada a Milano, ha vinto la medaglia d’argento dopo e prima alle “fate”, classe 2003, Asia D’Amato e Giorgia Villa. 

Una medaglia inaspettata per Desirèe che, naturalmente, l’ha resa felice ma che ha messo in evidenza qualche incertezza e sbavatura alla trave.

Domenica la Carofiglio ha disputato le finali di specialità, per attrezzo, mettendo in mostra una preparazione sul "corpo libero" che le ha permesso di sgominare la concorrenza salendo sul gradino più alto del podio. 

Claudia Ferrè, allenatrice di Giada Grisetti (Centro Sport Bollate - Milano), ha affermato che "che Giada ha fatto un buon lavoro, una gara pulita con punteggi in linea. Purtroppo il repertorio non è stato ottimale, essendo rientrata da poco da un infortunio".

Giorgia Villa soddisfatta  della gara disputata in "corpo libero", poteva fare meglio, in volteggio e parallele mentre a trave, purtroppo, c’è stata una caduta, terminando al meglio l'impegno. Si è invece confermata campionessa alle parallele nelle finali di specialità conquistando  la medaglia d’oro, bissato alla trave. 

Per quanto riguarda la ginnastica maschile, Ludovico Edalli è diventato il campione "All Around", concorso generale sui 6 attrezzi.

Per concludere, Enrico Casella ha affermato che in previsione dei mondiali di Stoccarda, che si svolgeranno dal 4 al 13 ottobre, si sono commessi alcuni errori che potevano essere evitati, soprattutto alla trave, ma il clima nel Palazzetto (e fuori) non era ottimale per le ragazze. Ha aggiunto che può aver influito la disputa di gare individuali e non di squadra, dove magari si potevano sostenere a vicenda. 

Elisa Cerato