Salute & Ambiente

A Magliano Alfieri il progetto Life di ISPRA Sic2Sic sul cicloturismo nelle aree Natura2000

Scritto da La redazione Martedì, 7 Mag 2019 - 0 Commenti

Lunedì 13 maggio alle ore 15, presso Museo “Teatro del Paesaggio” del Castello di Magliano Alfieri, evento organizzato da ISPRA, Arpa Piemonte e GAL Langhe e Roero, nell’ambito del progetto Life di ISPRA Sic2Sic sul cicloturismo nelle aree Natura2000.

Il 13 maggio alle ore 15 a Magliano Alfieri (AT), attraverso il progetto Life Sic2Sic, si veicola l’informativa sul progetto di mappatura Google del paesaggio “Policolture storiche della Valle Uzzone, a cui il GAL ha collaborato fungendo da facilitatore nei contatti tra gli Enti promotori - ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare, ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) e ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale) - e gli interlocutori qualificati del territorio della Valle Uzzone in Alta Langa.
 
Il progetto Life Sic2Sic, utilizzando percorsi in bicicletta sviluppati in 7 Regioni Italiane, vuole sensibilizzare cittadini e istituzioni sul valore dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile, mettendo in connessione 170 Siti italiani ella Rete Natura 2000 per complessivi 6.000 km, distribuiti in 20 tragitti settimanali su 7 regioni (Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Umbria, Sardegna, Piemonte, Puglia e Sicilia) rappresentative dei diversi habitat naturali del Paese.
 
Il progetto della mappatura Google del paesaggio “Policolture storiche della Valle Uzzone (iscritto nel "Registro nazionale dei paesaggi rurali di interesse storico, delle pratiche agricole e delle conoscenze tradizionali" istituito nel 2012 dal MIPAAF) ha l’obiettivo principale di diffondere la conoscenza dei paesaggi rurali storici ad un pubblico ampio, rendendone fruibili caratteristiche e unicità attraverso la redazione di mappe e schede sintetiche descrittive di 80 paesaggi rurali storici che saranno pubblicate e condivise via web tramite Google My Maps.

Tale strumento, grazie alle numerose informazioni disponibili (quali la localizzazione del paesaggio, la segnalazione dei suoi elementi caratteristici, punti panoramici, link utili, percorsi e itinerari tracciabili al suo interno, foto ecc.), può rappresentare un modo innovativo per rendere consapevole il turista/visitatore/abitante che gli elementi delle colture presentate sulla mappa svolgono delle funzioni specifiche riconducibili al mantenimento del terreno, ad un legame storico, o possono incidere, anche a seconda della tecnica di allevamento scelta, nella salvaguardia dell’ambiente.

Scarica la scheda informativa sul progetto Life Sic2Sic
Scarica la locandina dell'incontro del 13 maggio